Forze speciali britanniche in Iraq e Siria: trovato il luogo dell’uccisione di Foley

Squadre speciali a terra, analisti a bordo di un aereo spia e al Gchq di Cheltenham per dare la caccia ai terroristi dell’Is. Intanto un analista ha scoperto il luogo dove il giornalista è stato giustiziato

Soldati della Sas (Special Air Service) e della Srr (Special Reconnaissance Regiment) sono stati inviati in Iraq e Siria per iniziativa del Regno Unito. Secondo quanto riferito dal domenicale Mail on Sunday, le forze speciali britanniche daranno vita a operazioni dall’alto contenuto tecnologico per portyare alla cattura degli estremisti che hanno ucciso il giornalista James Foley.

Il contingente degli specialisti di Sas e Srr è stato dispiegato nel nord dell’Iraq e ha raggiunto unità irachene e curde che combattono l’Is.

È possibile identificare i jihadisti britannici sul campo di battaglia intercettando i loro messaggi radio. Quando verranno catturati dagli iracheni o dai curdi presteremo molta attenzione ai loro interrogatori. La raccolta di informazioni come il gruppo sanguigno e il Dna, così come le registrazioni della voce ci aiutano a individuare “John il jihadista” perché possono essere confrontate con dati già esistenti,

ha detto al domenicale inglese una fonte della Sas.

Il metodo di lavoro dello Special Air Service è piuttosto sofisticato: dal campo di battaglia le informazioni vengono inviate, attraverso un satellite portatile gestito da un soldato della Sas, a un aereo spia sul quale è presente una squadra di 17 persone pronte a elaborare le informazioni e a inviarle al Gchq, il quartier generale degli 007 britannici che si trova a Cheltenham.

In quello che è, di fatto, l’omologo britannico della Nsa, le informazioni vengono analizzate e confrontate con quelle di una banca dati su jihadisti britannici che si ritiene siano impegnati in combattimenti in Siria e in Iraq. Da qui i dati vengono fatti pervenire alle squadre impegnate nelle operazioni di terra, per la cattura dei soggetti individuati.

Intanto, in meno di una settimana, è già stato individuato il luogo in cui è stato giustiziato James Foley. Eliot Higgins, analista britannico esperto della Siria, ha studiato i fotogrammi dell’uccisione e ha individuato una pianura verde sullo sfondo del deserto, un paesaggio che si trova solamente a Nord, nel lembo di terra bagnato dall’Eufrate, da alcuni mesi sotto il controllo dello Stato Islamico.

Dopo avere assodato come la telecamera stesse puntando verso Nord, l’analista è riuscito a trovare immagini satellitari coincidenti (anche grazie alla disposizione degli alberi) al sito in cui è stato girato il video e a fornire le coordinate del sito in cui è stato girato il video dell’uccisione: 35.88219 N, 39.03617 E.

raqqa

Foto | Google Maps

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO