Allarme attentati in Italia? Spaventano gli aerei catturati in Libia

L'intelligence nostrana teme un 11 settembre italiano da parte dei terroristi islamici.

Prima di gridare all'allarme terrorismo in Italia è sempre meglio pensarci mille volte, visto il panico e le reazioni scomposte che la cosa potrebbe suscitare. E però è evidente che il fatto che decine di aerei civili siano stati catturati da estremisti islamici all'aeroporto di Tripoli in Libia e di Tabqa in Siria (caduta nelle mani dello Stato Islamico) non possa lasciare indifferente l'intelligence europea.

Negli ultimi giorni si è parlato soprattutto del rischio che l'Is porti attentati sul suolo di Londra e di Parigi, a causa dell'ampio numero di terroristi islamici provenienti da quei paesi che sono andati a combattere in Siria; ma l'attenzione della intelligence italiana si concentra invece sulla Libia: l'aeroporto di Tripoli è stato conquistato circa una settimana fa dalle milizie di islamisti, aeroporto nel quale sono presenti decine di aerei.

Ce n'è abbastanza, secondo quanto riporta il Messaggero citando un funzionario dell'anti-terrorismo, per temere un 11 settembre italiano:

Il nostro sistema di controllo aereo è in massima allerta perché l'ipotesi che i terroristi pensino di utilizzare i velivoli per un nuovo 11 settembre «non è affatto campata per aria». Roma, fa notare un funzionario dell'anti-terrorismo, è a poco più di un'ora di volo dalle coste libiche e sarebbe «irresponsabile non predisporre piani nel caso in cui qualcuno stesse pianificando un attentato eclatante».

Timore concreto, secondo l'intelligence, anche se non è dato sapere quanti di quegli aerei siano effettivamente funzionanti dopo le battaglie e gli attacchi andati in scena proprio da quelle parti. Ed è probabile che i raid aerei compiuti di notte da parte di alcuni paesi arabi avessero proprio lo scopo di mettere fuori uso quei velivoli. Nonostante queste incognite, tutti i centri civili e militari che tengono d'occhio i nostri cieli hanno ricevuto il comando di prestare la massima attenzione nei confronti degli aerei che non sia possibile identificare immediatamente.

LIBYA-UNREST-AVIATION-POLITICS

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO