Stati Uniti: scava buca in spiaggia, bambina muore sepolta viva

Una bambina di nove anni scava una buca di sabbia che crolla e la seppellisce viva. Inutili i tentativi di salvarla.

Un gioco si è trasformato in una tragedia negli Stati Uniti, su una spiaggia dell'Oregon. Una bimba di nove anni, Isabel Grace Franks, aveva deciso di scavare una buca sulla sabbia, ma a un certo punto questa le è crollata addosso, seppellendola viva. I vigili del fuoco di Lincoln City hanno confermato che la piccola è rimasta cinque minuti sotto la sabbia prima di spirare.

Quando i paramedici sono arrivati sul luogo dell'incidente, hanno trovato la famiglia e i presenti intenti a scavare con le mani nel tentativo di salvarla. Una volta portata in ospedale, Isabel è morta. A richiamare l'attenzione su ciò che stava accadendo sono stati alcuni testimoni, la famiglia si è precipitata per scavare, ma la buca era talmente profonda che i tentativi sono stati inutili. Quei cinque minuti senza aria nei polmoni sono stati fatali.

Pare che la stessa bambina abbia provato a chiedere aiuto, ma è stata presto sopraffatta dalla mancanza d'aria di quella buca che per lei è diventata anche una bara. Sul luogo della tragedia, c'è stata una lenta e straziante corsa a rendere omaggio alla bimba, con candele e fiori deposti su quel tratto di spiaggia. Un poliziotto di Lincoln City ha così commentato la notizia a Nbc News.

"E' un terribile incidente. Ogni volta che giochi con una struttura di sabbia, c'è la possibilità che poi qualcuno rimanga intrappolato. E' un gioco davvero pericoloso e tutti dovrebbero venirne a conoscenza, a cominciare dai genitori"

ha detto il sergente di polizia Brian Eskridge.

Oregon spiaggia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO