Maltempo in Alto Adige: muore capo pompieri travolto da frana

Travolto da una frana, è morto in Alto Adige il capo dei pompieri volontari. Neve sopra ai 1.500 metri e nubifragi al Centro e nel Sud Italia nelle prossime ore.

L'ondata di maltempo che è tornata a colpire l'Italia ha fatto una vittima in Alto Adige. Si tratta di Alexander Mayr, 39 anni, capo dei vigili del fuoco volontari di Campodazzo, paesino alle porte di Bolzano. L'uomo è stato travolto da una frana mentre era al lavoro per liberare la strada statale del Brennero, resa impraticabile proprio dagli smottamenti.

Era insieme ai suoi colleghi, ma dopo essere stato travolto dalla frana, di Alexander si sono perse le tracce. Inizialmente si pensava che fosse stato trasportato a valle dal torrente Isarco, in realtà era sotto detriti e fango. Inutili i tentativi di rianimazione, Mayr è deceduto e lascia la moglie e tre figli. Il Dipartimento della Protezione civile, a nome dell'intero Servizio nazionale, ha inviato le condoglianze alla famiglia.

Nel porgere il più sentito cordoglio, il capo del Dipartimento Franco Gabrielli ha voluto rinnovare "la stima e l'apprezzamento per il ruolo e lo spirito di abnegazione che caratterizza ogni giorno il lavoro degli uomini e delle donne dell'intero sistema nazionale di protezione civile". I temporali hanno colpito il Nordest facendo precipitare le temperature: sopra ai 1500 metri sulle Alpi orientali è scesa addirittura la neve.

Anche il Centro Italia è stato già colpito da temporali e nubifragi e da vento sotto forma di tempesta. Nelle prossime ore, il maltempo arriverà al Sud, in particolare su Puglia, Campania, coste tirreniche della Calabria e Sicilia. Sono previste precipitazioni forti su Marche, Abruzzo e Molise. Per il resto della settimana, l'ondata ciclonica insisterà soprattutto su Centro e Sud, coinvolgendo solo parzialmente il Nord.

Frana Alto Adige

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO