Migranti, continuano gli sbarchi: 2000 persone in arrivo in Calabria, 1000 sbarcati ieri a Salerno

Oltre 4000 persone sono sbarcate tra venerdì e domenica sulle coste italiane: ieri altri 1050 migranti sono sbarcati a Salerno

Almeno 2000 migranti sono arrivati in queste ore sulle coste del sud Italia dopo che altri 4000 erano stati soccorsi dalla Marina Militare tra venerdì e domenica nell'ambito dell'operazione "Mare Nostrum".

Il mercantile svedese "Aniara", con a bordo 233 migranti, è entrato nel porto di Catania dove è previsto anche l'arrivo della motonave "Nuovo mesto", che ha soccorso 237 persone in balia del mare; questa mattina sono attesi a Reggio Calabria, dove sono state attivate le procedure di soccorso e accoglienza, altri 1.593 migranti, tra cui 252 donne e 249 minori, a bordo della "San Giusto" della Marina Militare.

A Salerno è arrivata ieri la Fregata "Fasan", con 1040 persone a bordo, mentre resta ancora da stabilire la destinazione delle 910 persone a bordo del pattugliatore Diciotti, mentre 323 migranti sono sbarcati sabato a Napoli. E' un esodo senza tregua quello che si registra dal nordafrica: migliaia e migliaia di persone si trovano nei porti libici e tunisini, clandestinamente, pronte per imbarcarsi nell'"ultimo" viaggio della speranza, forse quello più duro, che li obbliga ad affrontare giorni di mare con poca acqua, poco cibo, condizioni disumane di viaggio.

"La macchina organizzativa ha dovuto tenere conto delle pessime condizioni meteo. I migranti saranno accolti e condotti in centri della provincia e del resto del territorio nazionale. Nel caso di altri sbarchi non ci faremo trovare impreparati, definendo con gli enti locali l’organizzazione"

ha dichiarato il prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantalone, alla stampa locale. Tra i casi di presunta scabbia tra i migranti la polizia ha fermato a bordo anche due presunti scafisti, che sono stati condotti per l’identificazione nella caserma Pisacane della città campana; sono state utili alle indagini le testimoniane dei migranti prevalentemente di nazionalità siriana, eritrea e palestinese. L’accusa è di favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina: secondo la ricostruzione fatta dalla polizia, i due sono partiti dalla Libia 4 giorni fa su diversi barconi e hanno preteso circa mille dollari da ogni immigrato per la tratta clandestina.

ITALY-IMMIGRATION

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO