Afghanistan, attacco alla sede dell’intelligence: 29 morti e decine di feriti

Il blitz del commando nelle due sedi si servizi segreti e forze d’élite è costato la vita a 19 attaccanti e a 10 membri delle forze dell’ordine

Alle 5 ora locale (le 02:30 in Italia) un commando di talebani afghani ha attaccato la sede dei servizi segreti (Nds) e delle forze di élite della polizia afghani, situata nella provincia centro-orientale di Ghazni.

Secondo fonti delle due entità attaccate dai talebani le vittime sarebbero 29 (di cui 19 attaccanti e 10 membri delle forze di sicurezza) e i feriti sarebbero circa 150.

L’operazione, già rivendicata dai talebani, spiega come tutto sia cominciato con l’esplosione di due autocarri-bomba a Ghazni City, alla quale ha fatto seguito uno scontro a fuoco nel quale sono rimasti feriti 136 civili, fra cui anche donne e bambini. Due delle vittime delle forze di sicurezza erano a protezione del centro Nds dell’intelligence, mentre le altre otto vittime erano membri delle truppe d’élite.

Negli ultimi tempi i talebani hanno intensificato i loro attacchi contro le sedi o contro il personale dei servizi di intelligence, causando un considerevole numero di vittime e danni alle strutture. Lo scorso 30 agosto era stato attaccato un edificio dell’intelligence di Jalalabad. Secondo l’Onu nei primi sei mesi dell’anno (gennaio-giugno 2014) in Afghanistan sono state registrati 1564 morti e 3289 ferimenti fra i civili.

CORRECTION-AFGHANISTAN-UNREST

Via | Al Jazeera

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO