Ebola: governo Sierra Leone ai cittadini "In quarantena per 4 giorni"

Il governo della Sierra Leone ha ordinato a tutti i cittadini di restare a casa dal 18 al 21 settembre per limitare i contagi di ebola.

"Non uscite di casa per quattro giorni, dal 18 al 21 settembre". L'appello è del governo della Sierra Leone ai cittadini. Il motivo? Impedire il diffondersi del contagio. Insomma, una quarantena mascherata per tutti. Lo riferiscono la Bbc e il Guardian online, che citano fonti di alto livello dell'ufficio presidenziale.

La Bbc esprime un certo scetticismo sulla misura annunciata:

"Anche se le forze di sicurezza del Paese sono già state dispiegate per mettere in quarantena alcune zone, non è chiaro come il blocco nazionale possa essere eseguito. Come la popolazione obbedirà alla quarantena sarà fondamentale per la riuscita dell'operazione, perché l'obbligo di residenza rischia di sollevare questioni relative ai diritti umani, oltre a innescare manifestazioni violente".

Non è la prima volta che la Sierra Leone prende queste misure originali. Alla fine di luglio, il governo aveva proclamato lo "Stay at home day", ossia la "giornata della permanenza a casa", per impedire la diffusione del virus ebola. Tutto l'opposto di ciò che ha deciso la Nigeria, altro Paese alle prese con il contagio, anche se in misura minore.

E' stato infatti deciso di riaprire le scuole di ogni ordine e grado dal prossimo 22 settembre. Erano state chiuse precauzionalmente per ridurre la possibilità di contagio.

Sierra Leone ebola

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO