Alluvioni in Pakistan e India: oltre 200 morti (foto e video)

Circa 700 villaggi sono stati spazzati via dall'acqua.

È tragico il bilancio delle alluvioni che in questi primi giorni di settembre stanno tartassando il Pakistan e l'India. Si contano già più di 200 vittime, ma questo numero purtroppo è destinato ad aumentare. Si aggiunge inoltre un altro numero elevato, quello dei villaggi che sono stati letteralmente spazzati via dall'acqua, che sono già più di 700.

Geo Tv ha riferito che nella provincia del Punjab si sono allagate aree piuttosto estese a causa delle piogge battenti e dell'apertura di alcune dighe sul fiume Chaneab. Si sono registrati danni a persone, infrastrutture, bestiame e all'agricoltura.

Quando si sono rotti gli argini dei fiumi il governo del Punjab ha immediatamente decretato lo stato di emergenza generale per quella zona. Sia in India sia in Pakistan sono all'opera squadre di soccorso che si danno da fare per salvare quante più persone è possibile utilizzando barche ed elicotteri per raggiungere quelle zone che a causa del maltempo sono rimaste isolate.
L'allarme rosso per le inondazioni è stato lanciato in tutta l'area che comprende Jelum, Sialkot, Nankana Saib e Narowal.

Nel video in alto è possibile vedere il dramma delle persone alle prese con l'alluvione. L'acqua arriva fino al bacino, il fango invade tutto. Per strada si cammina con le barche e gli anziani vengono portati via dalle loro abitazioni presi in braccio dai soccorritori perché non possono camminare nel fango.

Purtroppo in Pakistan le alluvioni sono frequenti. La peggiore è stata quella del 2010 che colpì circa 20 milioni di persone causando poco meno di duemila vittime. In quel caso le piogge monsoniche provocarono l'esondazione del fiume Indo (successe tra la fine di luglio e l'inizio di agosto) che allagò un quinto di tutto il territorio pakistano.

Alluvione Pakistan e India settembre 2014

Ecco la fotogallery

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO