Torino, morte misteriosa di un dipendente comunale

Si tratta di un funzionario 48enne che è caduto da diversi metri da uno degli uffici della sede di via Corte d'Appello 16.

Un uomo di 48 anni è stato trovato morto questa mattina nel cortile della sede degli uffici comunali di Torino in via Corte d'Appello 16. Si tratta di un impiegato, sposato e padre di tre figli, che è precipitato da alcuni metri, da una delle stanze dell'edificio.

Solitamente lavorava nell'ufficio del garante dei detenuti in via Milano, dunque non nella sede in cui è stato invece trovato. Era tornato dalle ferie il 22 agosto e questa mattina prima delle 8 aveva timbrato il cartellino come sempre.

L'allarme è scattato proprio poco dopo le 8 quando i messi comunali, aprendo gli uffici, hanno trovato il cadavere e hanno chiamato il 118 il cui intervento è stato però vano.

Il corpo dell'uomo al momento del ritrovamento aveva una profonda ferita alla testa a in mano teneva il proprio telefono cellulare.
La polizia ha subito notato che, rispetto alla finestra, il corpo era in avanti, dunque se si è buttato per suicidarsi, si praticamente tuffato e non si è solo lasciato cadere.
Al momento tutte le ipotesi possibili sono al vaglio dei carabinieri che stanno indagando.

Piero Fassino, sindaco di Torino, si è recato nella stanza da dove l'uomo è precipitato. Intanto gli uffici di via Corte d'Appello sono stati chiusi al pubblico.

(In aggiornamento)

Morto dipendente del Comune di Torino

Immagine © Google Maps

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO