Australia, squalo attacca e uccide surfista

L’aggressione mortale è avvenuta nel Nuovo Galles del Sud, il punto più orientale del subcontinente australiano

A Byron Bay, una spiaggia a nord di Sydney, uno squalo ha ucciso un surfista 50enne azzannandolo alla gamba. La località è una nota meta turistica del Nuovo Galles del Sud, il punto più orientale del subcontinente australiano.

La vittima è rimasta gravemente ferita alla gamba destra ed è stata portata a riva da un bagnante che aveva notato l’uomo galleggiare nell’acqua bassa a pochi metri dalla spiaggia. Un medico ha tentato senza successo di salvarlo, ma non c’è stato nulla da fare.

Secondo le fonti dei soccorsi è probabile che l’uomo abbia subito un arresto cardiaco. Nel monento dell’attacco, la moglie stava guardando il marito.

Secondo quanto riportato dalla Bbc, le spiagge di Byron Bay sono state chiuse per 24 ore e a tutti i bagnanti è stato impedito di immergersi nelle acque marine.

Polizia e soccorso sanitario sono stati chiamati a Main Beach dopo che alle 10:45 di ieri è stata diffusa la notizia dell’attacco dello squalo:

Ho visto delle cose che sembravano alghe, ma era sangue. Non sapevo fosse una persona, quando ho capito sono corso verso di lui, l'ho afferrato e tentato la rianimazione, ma era troppo tardi,

ha raccontato Mark Hickey, il coraggioso bagnante che ha tentato disperatamente di salvare la vita alla vittima dell’attacco. Secondo quanto riferito da Hickey lo squalo era lungo all’incirca due metri.

An undated file photograph of a Great Wh

Via | Bbc

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO