Manchester: arrestato 15enne, ha ucciso 53 cani in un incendio

Un 15enne appicca un incendio in un canile di Manchester, uccidendo 53 cani. Almeno 150 sono stati portati in salvo.

Un ragazzo di 15 anni è stato arrestato con l'accusa di un aver ucciso 53 cani in un incendio di un canile a Manchester, in Inghilterra. Secondo la polizia, però, il numero degli animali morti è destinato ad aumentare. I vigili del fuoco stanno combattendo da ore per spegnere il rogo. Paul Duggan, del Greater Manchester Fire and Rescue Service, ha detto: "Purtroppo un terzo del canile è andato completamente distrutto".

Aggiungendo:

"Per fortuna, grazie all'intervento dei vigili del fuoco, l'incendio è stato fermato, evitando la propagazione delle fiamme e salvando almeno altri 150 cani che erano custoditi nelle altre zone del canile".

Anna Stansfield, direttore del canile, ha descritto il rogo come assolutamente distruttivo e ha aggiunto che gli animali salvati saranno trasferiti in un'altra struttura. "Non posso descrivere ciò che abbiamo visto stasera". E poi: "Siamo grati al popolo di Manchester e ai vigili del fuoco che son venuti a sostenerci".

Molti proprietari dei cani avrebbero voluto farsi giustizia da soli con il 15enne, che è stato preso in custodia dalla polizia:

"Anche io ho un cane e capisco che molte persone sono arrabbiate per quanto accaduto, ma è meglio che lascino a noi il compito di svolgere le indagini"

ha spiegato Marcus Noden, della Greater Manchester Police. Ora, per aiutare concretamente il canile, si possono fare donazioni di cibo e di cucce (sul sito justgiving.com). I cani che sono rimasti feriti nell'incendio sono stati già portati dai veterinari per le cure necessarie. La casa di Manchester che ospita gli animali è stata fondata nel 1893 e si prende cura di circa 7 mila cani all'anno. La sua gestione è affidata alle donazioni pubbliche.

Canile Manchester

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO