Le prime pagine di sabato 13 settembre

Le prime pagine dei principali quotidiani in edicola oggi, sabato 13 settembre 2014

La sentenza Pistorius, le fratture (insanabili) in Forza Italia, gli aggiornamenti sul complesso caso-Marò e il diverbio Ue-Renzi sulle riforme e sul deficit sono i temi principali che i quotidiani in edicola oggi propongono ai propri lettori di questo sabato settembrino.

Il quotidiano torinese LaStampa apre proprio con il battibecco Renzi-Katainen dopo che l'Ue ha richiesto impegni scritti al governo italiano in materia di riforme: molto interessante il reportage di Maurizio Molinari dalla Giordania, con il giornalista che racconta l'esperienza tra i "fedelissimi" del califfo Ibrahim, a capo dell'Is.

Il quotidiano romano laRepubblica titola a tutta pagina sul "controllo a sorpresa" dell'Unione Europea sulle riforme italiane mentre nella sezione politica, di spalla alla prima pagina, torna sulla commistione politica e tribunali, con le recenti indagini giudiziarie su Eni e sui candidati PD alle primarie emiliane: "il premier contro i giudici" titola il quotidiano del gruppo Espresso. Il Corriere della Sera decide di porre le notizie dei battibecchi tra Renzi e l'Ue come cappello alla prima pagina, il cui corpo è dedicato ai lavori parlamentari di ieri: "Consulta, il giorno del caos" titola il quotidiano milanese, che a fondopagina offre un curioso approfondimento sull'invito a Palazzo Grazioli fatto da Silvio Berlusconi ai poliziotti in protesta contro il governo.

Il Giornale titola sui marò: "E uno. Ora teniamocelo" scrive il quotidiano milanese, che critica il governo sulla gestione del caso internazionale e propone di "tenerci" il militare oltre il termine previsto dall'accordo con l'India per le sue cure (4 mesi): la sentenza della cassazione sul saluto romano, che resta un simbolo fascista e quindi illecito, è il protagonista dell'analisi di Giordano Bruno Guerri proposta di spalla alla prima pagina. Libero cambia argomento e titola: "Renzi ha una sola idea: votare" e ripropone la teoria del voto nella primavera del 2015, una teoria rinforzata dall'editoriale di Maurizio Belpietro e dal commento di Gianluigi Paragone, mentre a fondopagina Selvaggia Lucarelli si occupa del caso Pistorius.

Il quotidiano romano Il Messaggero parla di un piano segreto della Ue sulla flessibilità, con la possibilità di effettuare correzioni "soft" ai bilanci statali; Il Fatto Quotidiano propone oggi in prima pagina un'interessante inchiesta sui "regali" di Matteo Renzi al Vaticano (tra 8 per mille all'esenzione fiscale di molti immobili) ed ospita una lettera di Mario Draghi, mentre il vicedirettore Marco Travaglio picca nel suo editoriale il capo del governo: "Il grande twittatore".

Il quotidiano comunista ilmanifesto titola: "Che Belpaese", proponendo ai lettori un interessante approfondimento sullo sblocco dei lavori per la posa del gasdotto Tap in Salento: Puglia protagonista, con le problematiche ambientali. Il Foglio di oggi è interessante per un lavoro accurato che, da giorni, sta portando avanti sulla presenza di Vandana Shiva all'Expo 2015 di Milano, dopo che il quotidiano americano New York Post ha pubblicato un'inchiesta dove verrebbe dimostrata l'incoerenza e l'insussistenza delle idee e delle posizioni dell'attivista indiana anti-ogm, oltre che le "bugie" che racconterebbe al grande pubblico ammaliato.

Il Tempo, che sui marò ci ha costruito una linea editoriale, riporta tutte le notizie sul caso indiano mentre il quotidiano partenopeo Il Mattino propone un ampio reportage sui funerali di ieri al giovane Davide Bifolco.

Le prime pagine di sabato 13 settembre

Le prime pagine di sabato 13 settembre

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO