Stati Uniti: super nevicata estiva in Sud Dakota

Tempeste di neve su alcuni Stati degli Usa nonostante siamo solo a settembre. In Sud Dakota 20 centimetri di neve, non accadeva da 126 anni.

Il Sud Dakota, negli Stati Uniti, ha fatto registrare una nevicata estiva da record. Un evento che non si verificava dal 1888. Gli abitanti dello Stato si sono svegliati con 20 centimetri di neve fresca sotto casa: una quantità insolita per il mese di settembre. Bisogna appunto spulciare tra i libri di storia per trovare qualcosa del genere, 126 anni fa.

Tutto questo mentre in Nevada, California e Texas guardano il cielo con sempre più preoccupazione a causa della siccità e dei 40 gradi costanti ormai da giorni. La neve, invece, ha fatto felici soprattutto i più piccoli, creando invece difficoltà agli automobilisti, in particolare nella città di Rapid City, che questa volta non ha tenuto fede al nome.

Altri disagi sono stati causati dai diversi black out che si sono registrati in Sud Dakota. I fiocchi bianchi hanno fatto la loro comparsa pure in Nebraska. Una perturbazione veramente insolita, con temperature appena sotto o sopra lo zero. Non sono stati risparmiati neppure il Montana, il Colorado e il Wyoming, dove in alcune zone il manto nevoso ha raggiunto il mezzo metro.

Gli esperti dicono che l'ondata di gelo è stata causata da una corrente d'aria fredda proveniente del Canada. Chuck Baker, del Servizio Meteorologico nazionale di Riverton, in Wyoming, ha spiegato che il fenomeno è stato piuttosto forte per questo periodo dell'anno. I rami di diversi alberi si sono spaccati sotto il peso eccessivo della neve, a Buffalo è andato in tilt il sistema che fornisce energia elettrica.

Neve Sud Dakota

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO