L’Is libera 49 ostaggi turchi, altri 60mila profughi curdi hanno varcato il confine

Gli ostaggi erano stati sequestrati dal consolato della Turchia in Iraq nello scorso mese di giugno

ore 18:07 - Da quando la Turchia ieri ha aperto le sue frontiere, circa 60mila profughi curdi siriani in fuga davanti all'avanzata dei miliziani jihadisti dell'Isis, responsabili di numerose atrocità in Siria e Iraq, hanno attraversato il confine fra i due Paesi e si sono rifugiati in territorio turco, ha indicato il vicepremier di Ankara Numan Kurtulmus.

ore 10:35 - Lo Stato Islamico ha liberato 49 ostaggi precedentemente sequestrati a Mosul, città al nord dell’Iraq. A dare la notizia della liberazione è stato il premier turco Ahmet Davutoglu:

Sto condividendo una gioiosa notizia che come nazione attendevamo da tempo. Dopo gli sforzi intensi che duravano da giorni e settimane, nelle ultime ore, i nostri connazionali ci sono stati consegnati e noi li abbiamo riportati nuovamente nel nostro paese.

Gli ostaggi (diplomatici, militari e bambini) erano stati sequestrati dal consolato della Turchia in Iraq nello scorso mese di giugno, sono stati tratti in salvo dai servizi segreti del Paese e condotti nella città di Sanliurfa, nel sud dell’Iraq.

La Turchia ha aperto le frontiere meridionali ai profughi curdi della Siria: “Tutti i siriani, indipendentemente dalla loro etnia, saranno accettati in Turchia” ha detto il premier turco Davutoglu. I quattromila profughi che negli scorsi giorni sono riusciti a mettersi in salvo dall’avanzata dell’Is su Ain al Arab verranno temporaneamente trasferiti in una scuola del villaggio di Oylum, prima di trovare loro una sistemazione definitiva.

Nelle prossime settimane in Turchia potrebbe crearsi un fronte interno, con i guerriglieri autonomisti curdo-turchi e quelli appartenenti al Pys (la “filiale” siriana del Pkk) uniti in un fronte teso a unire tutti i curdi, dalla Turchia all’Iraq, per arginare l’avanzata dell’Is e, soprattutto, evitare che altri militanti islamisti si uniscano allo Stato Islamico raggiungendo il nord della Siria attraverso il confine turco.

Intanto, questa mattina è stata diffusa la notizia della morte di diciotto jihadisti morti nei combattimenti contro i curdi in Siria.

TURKEY-IRAQ-SYRIA-CONFLICT

Via | Al Jazeera

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO