Contro l’Is la prima pilota di caccia degli Emirati Arabi Uniti

Mariam Al Mansouri ha guidato un’operazione aerea contro lo Stato Islamico

Per la Cnn che ne ha raccontata la storia, Mariam Al Mansouri è "il peggior incubo dell’Is". Perché? Perché Mariam Al Mansouri è la prima donna a pilotare un caccia dell’aviazione degli Emirati Arabi Uniti e questa settimana ha addirittura guidato un’operazione contro l’esercito dello Stato Islamico.

E di oggi la notizia della morte dell’avvocatessa e dell’attivista dei diritti delle donne Samira al Nuaimy, in un contesto di estremismo islamico che prevede la subordinazione e la sottomissione come unico modus vivendi delle donne.

Altrove, anche se con grandi difficoltà e con tempi molto lunghi, alcuni muri stanno crollando e può succedere di vedere un casco da pilota di caccia sopra un chador.

Mariam è altamente qualificata, pronta al combattimento e, infatti, ha già guidato una missione. Gli Emirati Arabi Uniti hanno aderito, insieme ad altre nazioni arabe, alla coalizione delle forze anti-Is in Siria.

Mariam Al Mansouri era stata intervistata da Cnn all’inizio di quest’anno. Il sogno di diventare pilota di caccia è germogliato alla fine del liceo, ma per studiare e fare di questo sogno la propria professione ha dovuto attendere che il suo stato “aprisse” alle donne:

All’epoca le porte non erano aperte per le donne, così ho dovuto aspettare quasi 10 anni per prendere questa decisione. Siamo in una zona ‘calda’ e dobbiamo preparare ogni connazionale. Una cosa è certa: ognuno, maschio o femmina, è responsabile nella difesa del proprio Paese.

Una rivoluzione significativa certo, ma sarebbe bello che simili cambiamenti toccassero anche una dimensione più quotidiana e, soprattutto, pacifica.

Immagine

Via | Cnn

Foto | Youtube

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO