Le prime pagine di oggi, giovedì 9 ottobre

Approvazione del Jobs Act e bagarre al Senato in primo piano sui quotidiani

Le prime pagine di giovedì 9 novembre

La fiducia in Senato per il Jobs Act, preceduta dalla battaglia in Aula con le opposizioni, è il tema d'apertura dei principali quotidiani di oggi, pur declinato in maniera diversa.

Repubblica titola "Battaglia in Senato poi la fiducia. Merkel, bene Renzi sul Jobs Act", sottolineando quindi il plauso internazionale ricevuto da Renzi dopo l'approvazione della fiducia. Il Corriere della sera sottolinea "Rissa in Aula, poi il lavoro passa", mentre a centro pagina spazio per un altro tema di grande richiamo come l'allarme Ebola, "Muore il paziente zero di Ebola negli Usa". La Stampa titola invece "Jobs Act, passa la fiducia", mentre a centro pagina spazio alla vicenda, richiamata anche da Il Giornale, della giovane americana Brittany Maynard, 29enne malata di tumore, che ha deciso di sottoporsi all'eutanasia il primo novembre.

Il Giornale apre con il Jobs Act ma con toni molto critici, "Tanto rumore per nulla", sottolineando nell'occhiello come, a dispetto della bagarre in Aula, la riforma approvata dal governo non porti nessuna novità di rilievo. Libero apre invece con una formula matematica, "L'ultima legge di Renzi, [(V1max/V1min)xPVD1 max]...", ripresa da una formula per accedere ai fondi sullo spettacolo. A centro pagina la vignetta ricorda il flop di ascolti per i talk show politici del martedì. La Padania difende invece la scelta del governatore Zaia di riservare ai veneti dei posti nel concorso regionale sulla sanità titolando "Jobs Veneto Act".

Il manifesto, tra i quotidiani di sinistra, è quello più critico sul Jobs Act, e titola "Lavoro sporco" su una foto di Renzi con i leader europei. Europa preferisce invece sottolineare le critiche di Renzi alle norme Ue, "Renzi si gioca subito il Jobs Act, 'ma il modello Europa non va'".

Le prime pagine di giovedì 9 novembre

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO