Bomba al Cairo: 12 feriti

L’ordigno è stato sistemato nei pressi dell’Alta Corte di Giustizia: polizia ed esercito continuano a essere nel mirino dei sostenitori di Mohamed Morsi

Una bomba è scoppiata questa notte al Cairo, nella zona della Alta Corte di Giustizia nel centro della capital egiziana. Il generale Abdel Fattah Othman, portavoce del Ministero degli Interni, ha dichiarato che 12 civili sono rimasti feriti dalla detonazione della bomba. La maggior parte delle persone coinvolte nello scoppio erano minori.

Sul posto si sono subito presentati esperti artificieri per indagare sull’esplosione:

Non è stata un’autobomba: era un ordigno esplosivo fatto in casa,

ha spiegato il generale Othman all’emittente televisiva Nile Tv, aggiungendo che l’esplosione ha danneggiato una serie di negozi.

Il dispositivo è stato collocato nei pressi di un’automobile privata parcheggiata nei pressi della stazione della metropolitana di via Ramses, a pochi passi dal tribunale.

Dopo il rovesciamento del presidente Mohamed Morsi, avvenuto nel 2013, l’Egitto ha assistito a ripetuti attacchi kamikaze, scontri di piazza, omicidi e attentati con bombe: principali obiettivi di questa ondata terroristica sono la polizia e l’esercito.

EGYPT-BLAST

Via | Daily Star

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO