Stati Uniti: va in ospedale per il mal di pancia, partorisce due gemelle

Ragazza di 20 anni va in ospedale per un mal di pancia, partorisce al sesto mese due gemelle: "Non avevo mai sospettato di essere incinta".

Va in ospedale per un mal di pancia e, poche ore dopo, si ritrova con in braccio due gemelle. E' l'incredibile storia avvenuta ad Ankely, nell'Iowa. I protagonisti sono due fidanzati di 20 anni, Shelby Magnani e James Croskey. Lei non sapeva di essere incinta. Quando si è sentita dire dal medico che era al sesto mese di gravidanza, quasi è svenuta.

Non solo. Le due piccole erano a rischio perché Shelby stava portando avanti una gravidanza monoamniotica, ossia le due gemelle condividevano sia la placenta sia la sacca amniotica e il rischio che i cordoni ombelicali potessero impigliarsi e creare gravi problemi era molto alto. Le bambine sarebbero dovute nascere in giornata per evitare complicazioni (il tasso di sopravvivenza, portando a termine una gravidanza di questo tipo, è del 50 per cento).

Con un parto cesareo, che è andato bene, poco dopo Shelby ha dato alla luce Ava e Anna, del peso rispettivamente di 1,8 e 1,3 chili. Le due gemelle stanno bene, nonostante le precocità della nascita. Dovranno essere sottoposte a varie cure mediche al Mercy Hospital Medical Center di Des Moines, ma tra due settimane potranno tornare a casa. Così la neo mamma ha raccontato le emozioni di una giornata per lei incredibile.

"Sono stata catapultata in un turbine di emozioni. Da un dolore al fianco sinistro, siamo arrivati a una gravidanza e, nel giro di pochissimo tempo, alla nascita delle mie figlie. Sono felice e mi sento fortunata che le mie bambine stiano bene".

Il padre, James, forse non si rende ancora conto del tutto di ciò che è accaduto: "Sono emozionato. E' stata una benedizione che non ci siano stati problemi". I medici hanno spiegato:

"Solo nell'1-2% dei casi ci troviamo davanti a gravidanze gemellari, figuriamoci quanto può essere bassa la percentuale di gemelli monoamniotici. In queste circostanze ciò che ci preoccupa sono i cordoni ombelicali: un intreccio può essere fatale ai bambini. Proprio per questo ospedalizziamo le pazienti intorno alla ventiquattresima settimana, in modo da poter monitorare i bambini più volte al giorno: il rischio che uno dei due o entrambi muoiano è abbastanza alto".

Gemelle Usa

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO