Pilota di Airbus si addormenta: caccia francese lo intercetta

L’Airbus A 319 della Brussels Airlines trasportava circa 100 passeggeri. Nonostante non vi sia stato alcun problema, le autorità belghe hanno deciso di aprire un’inchiesta

Un centinaio di passeggeri che lo scorso 28 giugno hanno viaggiato in aereo dalla Spagna a Zaventem con un Airbus A319 della Brussels Airlines hanno corso un grave rischio a causa di un’imprudenza di un pilota addormentatosi durante il volo.

A quasi quattro mesi dai fatti, la notizia è venuta a galla solamente nelle ultime ore, a conclusione dell’inchiesta che ha appurato come il pilota dell’areo civile si fosse addormentato e il co-pilota non avesse dato alcuna risposta alle sollecitazioni e alle comunicazioni provenienti da terra.

È stato l’Het Laatste Nieuws a pubblicare la notizia questa mattina, a conclusione dell’inchiesta della Diorezione generale belga della navigazione aerea. Secondo quanto riferito dall’aviazione francese, l’aereo della Brussels Airlines sarebbe stato intercettato da un caccia francese alzatosi in volo per verificare che fosse tutto in regola.

Nonostante l’Airbus sia poi atterrato a Zaventem senza problemi, le autorità belghe hanno comunque portato avanti la loro indagine. Fonti a conoscenza del contenuto del dossier hanno rivelato che anche l’altro copilota si sarebbe addormentato, un’ipotesi che la compagnia aerea ha smentito, sostenendo che il copilota non abbia risposto perché convinto che i controllori di volo interloquissero con il pilota di un altro aereo.

Belgian airline company SN Brussels Airl

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO