Maestre sospese dopo maltrattamenti e tema su omicidio genitori

Le due insegnanti sono state denunciate dai genitori degli alunni della scuola di Scarmagno

Due maestre della scuola elementare di Scarmagno sono indagate per maltrattamenti sui minori e sono state sospese dall’insegnamento dopo avere dato ai loro alunni un tema intitolato Chi vorresti uccidere, per primo, tra tuo padre, tua madre o tuo fratello?

Il provvedimento preso nei confronti delle due maestre è a scopo cautelativo ed è stato formalizzato questa mattina, in attesa che il provveditorato concluda il processo cautelativo nei confronti delle due docenti di 60 e 58 anni.

La decisione è stata presa dopo le polemiche sollevate dal quotidiano torinese La Stampa che, la scorsa settimana, aveva pubblicato la notizia dei maltrattamenti e dell’aberrante tema proposto ai bambini delle elementari. Ai bambini le due maestre avrebbero anche detto che i genitori sarebbero morti un giorno o l’altro, aggiungendo “soffrirete ma poi passerà”. Inoltre le due docenti avrebbero fatto riferimento alla sfera sessuale: il sesso veniva definito “ciupa ciupa” e “bunga bunga” e ad alcuni bambini veniva detto che i loro padri frequentavano le prostitute.

Dopo le denunce, i carabinieri avevano piazzato alcune telecamere nell’aula e dall’esame dei filmati era successivamente emerso come le maestre si facessero massaggiare il collo dagli alunni, a turni di 10 minuti ciascuno, ma anche come temperini e altro materiale didattico venisse lanciato in direzione dei bambini durante gli scatti d’ira delle due maestre.

Otto le famiglie che avevano sporto denuncia a metà dello scorso anno scolastico: le indagini avevano condotto la procura di Ivrea chiedere l’archiviazione. Secondo il pm non sarebbero ravvisabili reati penali, ma si ravviserebbero, invece, responsabilità di carattere disciplinare. I genitori, tutelati dall’avvocato Celere Spaziante, hanno presentato istanza di opposizione.

Students Strike in Spain

Via | La Stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO