Da domenica 26 ottobre torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

L'ora legale tornerà il 29 marzo 2015

Daylight Savings Time

Come se non bastassero il freddo e i primi malanni di stagione, arriva nella notte tra sabato e domenica il segno definitivo che ci stiamo avvicinando all'inverno: dal 26 ottobre torna infatti in vigore l'ora solare, o standard time, che prenderà il posto dell'ora legale iniziata il 30 marzo. Si ripete così il tradizionale rituale di ogni autunno, con la prima domenica di ora solare che consente un'ora in più di sonno ma che può anche sembrare interminabile. Subentra poi la malinconia tutta invernale delle giornate che si concludono con il tramonto già alle cinque del pomeriggio, per accorciarsi sempre di più fino alla fine di dicembre. Notizie positive invece per chi si alza molto presto, e che può godere della luce del sole.

Ufficialmente, quindi, alle 3 di notte bisognerà portare le lancette indietro di un'ora. Operazione che verrà compiuta automaticamente da smartphone, computer, tablet e dagli orologi più avanzati. E come di consueto, il cambiamento d'orario può portare (ma è davvero così?) conseguenze anche sulla salute, oltre che sull'umore, e per questo è tutto un fiorire di consigli medici e non solo su come affrontare questo piccolo trauma senza troppo patire.

L'ora solare ci accompagnerà per cinque mesi, e per l'esattezza fino al 29 marzo 2015, quando tornerà l'ora legale togliendoci un'ora di sonno ma regalandoci giornate più lunghe. Una curiosità: il termine "ora solare", per quanto entrato nell'uso comune, non è del tutto corretto, in quanto tecnicamente per ora solare si dovrebbe intendere quella riferita alla posizione del sole, e perciò diversa in ogni punto del globo. Il termine corretto sarebbe tempo standard o, dove è in vigore l'ora legale (o Daylight saving time), quello di ora legale invernale contrapposta all'ora legale estiva.

Come sempre, al momento del cambio dell'ora, oltre ai consigli su come viverlo al meglio non mancano le polemiche sulla reale necessità di mantenere questa convenzione dell'alternanza degli orari, che è stata teorizzata da Benjamin Franklin nel 1784 e infine adottata in gran parte del mondo a partire dagli anni '20 del XX secolo. Con una percentuale sempre crescente di persone ed esperti che chiedono il pensionamento dell'ora solare. In questo senso un esperimento è avvenuto in Russia, ma non ha riscosso grande consenso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO