Esperimento social dopo la sparatoria di Ottawa: razzista vs cittadini canadesi

Un finto ragazzo musulmano attaccato da un finto razzista e difeso dai veri e civilissimi cittadini canadesi

Ha raccolto quasi 2 milioni di visualizzazioni su YouTube un video, pubblicato quattro giorni fa, che vuole raccontare come i cittadini canadesi stiano reagendo alla sparatoria al parlamento di Ottawa dello scorso 23 ottobre, con la morte del soldato Nathan Cirillo.

Si tratta dell'ennesimo esperimento-candid camera diventato "viral" recentemente, un po' come il caso della donna che "passeggia 10 ore per le strade di New York". In questo caso, l'autore del video Omar Albach vuole mettere i canadesi di fronte ad un connazionale razzista.

I due attori protagonisti della clip (che potete vedere in alto) sono "il razzista", appunto, e un ragazzo musulmano che viene attaccato semplicemente per il proprio aspetto: "Vorrei che prendessi un altro bus, non il mio". Di lì le reazioni dei canadesi, che difendono con convinzione la vittima del razzista.

"Non puoi giudicare una persona da come si veste", dice un uomo. "Quello che ha compiuto la sparatoria era un fanatico, un pazzo, lui non c'entra niente". Insomma, i cittadini canadesi hanno ben chiaro che il giovane ragazzo alla fermata del bus non ha niente a che fare con Michael Zehaf-Bibeau, l'autore della sparatoria della settimana scorsa.

Le insensate parole del razzista hanno causato l'indignazione generale dei cittadini (almeno è questo ciò che viene mostrato nel video), e nel finale del filmato per l'attore - decisamente irritante - è arrivato anche un pugno in faccia.

Quello di Omar Albach non è il primo esperimento social di questo genere. Già tre mesi fa aveva pubblicato un video dal titolo "Hug a terrorist" ("Abbraccia un terrorista") nel quale le protagoniste sono due bambine palestinesi che hanno un cartello in cui si definiscono terroriste e chiedono un abbraccio, cosa che puntualmente avviene. Il video di questa candid è qui in basso.

razzista

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO