Crevacuore (Biella), frana travolge una legnaia: un morto

Due persone sono state travolte dal fango nel comune del biellese. Le autorità locali invitano a non muoversi a meno che non sia strettamente necessario

ore 13.10 - Nella zona dove questa mattina ha perso la vita Brunello Canuto continua a piovere incessantemente. La Protezione Civile segnala frane nella frazione di Sostegno, Crevacuore, Valle Mosso, Strona, Broglio, Valle San Nicolao, Zubiena, Mezzana e Trivero. Smottamenti e frane sono avvenute anche nel Novarese: nel Comune di Pella sono state evacuate trenta persone. Aperta la sala Operativa del Verbano, dove è atteso un ulteriore innalzamento del Lago Maggiore, che é già esondato ieri. Sul territorio i volontari impegnati sono oltre 250 e un centinaio i mezzi utilizzati. Nel nord del Piemonte, la Protezione civile ribadisce l'invito "a mantenere comportamenti responsabili, in particolare limitando gli spostamenti in occasione dei temporali ed evitando attività e stazionamenti in prossimità dei corsi d'acqua".

ore 12.33 - Un’altra vittima del maltempo nel Nord Est. Dopo i due anziani trovati morti in Liguria, questa volta la notizia di un’altra tragedia connessa al dissesto idrogeologico arriva dal Piemonte, da Crevacuore, comune situato in Provincia di Biella.

Brunello Canuto, un uomo di 70 anni, travolto da una frana mentre si trovava nella legnaia attigua alla sua abitazione di via Noche è morto dopo essere stato travolto da una frana, insieme a un’altra persona che è stata estratta dal fango, ferita in modo non grave.

Sul posto sono giunte più unità dei Vigili del Fuoco e il sindaco Massimo Toso, accompagnato dagli agenti della Polizia Municipale. Problemi sono stati registrati in tutta la Provincia di Biella, tanto che gli agenti hanno esortato gli automobilisti a non muoversi a meno che non sia strettamente necessario.

FRANCE-WEATHER

In aggiornamento

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO