Argentina: ritrovato 116esimo figlio di desaparecidos

Le Nonne argentine di Plaza de Mayo sono riuscite a rintracciare il 116esimo figlio di desaparecidos.

Si festeggia in Argentina per il ritrovamento del 116esimo figlio di una coppia di desaparecidos. Lo ha reso noto, su twitter, Ignacio Guido Carlotto Montoya, il 115esimo nipote delle Nonne di Plaza de Mayo, ritrovato qualche mese fa. Secondo la stampa argentina, si tratterebbe del figlio di Hugo Castro e Ana Rubel, nato durante l'ultima dittatura militare all'Esma, il centro di detenzione clandestina dei militari, a Buenos Aires.

La notizia è stata successivamente confermata dal capo delle Nonne, Estela de Carlotto. Ana, la madre del ragazzo, era insegnante e studente di Economia. Quando fu rapita, era al terzo anno e incinta di due mesi. Il padre era operaio e studiava Architettura all'Uba. Entrambi erano membri del Fronte di Liberazione Argentino. Furono sequestrati nel 1977 e trasferiti al carcere clandestino. Non sono mai stati ritrovati.

"Il padre era un operaio di Cordoba. Poi si trasferì a Buenos Aires, dove cominciò a studiare Architettura. L'ultima volta in cui è stato visto vivo, insieme alla moglie, è stato l'Esma" hanno fatto sapere, con un comunicato congiunto, sia le Abuelas de Mayo sia il Comitato nazionale per il diritto all'identità. L'Associazione civile Nonne di Piazza di Maggio è un'organizzazione non governativa.

L'obiettivo fondamentale è localizzare e restituire alle famiglie legittime tutti i bambini sequestrati e spariti a causa della repressione politica, creando le condizioni affinché non si ripeta ai più una così terribile violazione dei diritti dei bambini, esigendo allo stesso tempo una punizione per tutti i responsabili. L'Associazione lavora su quattro livelli: denunce e reclami alle autorità governative, nazionali e internazionali, richieste giudiziarie, richieste di collaborazioni dirette al popoli e indagini o ricerche personali.

Figli Desaparecidos

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO