Filippine, passa il tifone Hagupit: almeno 21 morti e milioni di sfollati

Tredici mesi dopo Haiyan, i filippini sono alle prese con un altro ciclone devastante.

Lunedì 8 dicembre 2014 - È purtroppo salito il bilancio delle vittime del tifone Hagupit nelle Filippine: secondo quanto riferito dalla Croce Rossa i morti sarebbero almeno 21, di cui 18 nell'isola di Samar dove il tifone è arrivato sabato scorso costringendo un milione di persone a sfollare. Ci sono stati black out elettrici, sradicati di alberi, danni a edifici e all'agricoltura a causa delle raffiche di vento che hanno raggiunto i 10 km/h.

Domenica 7 dicembre 2014, 11.20 - Il tifone Hagupit è arrivato e ha colpito l’area orientale delle Filippine, la stessa zona che lo scorso anno fu devastata dal tifone Haiyan.

La stampa internazionale parla di quattro persone sono decedute e migliaia di cittadini senza elettricità e senza linee telefoniche. L’allerta ha funzionato, più di un milione di persone ha lasciato le proprie abitazioni e trovato rifugio altrove in attesa del passaggio di Hagupit.

Le quattro vittime accertate sarebbero un uomo di 65 anni e una bimba di 12 mesi, deceduti per ipotermia nella provincia di Masbate. A Catarman, nella provincia di Samar, una donna di 65 anni è annegata, mentre nella provincia di Iloilo, al centro del Paese, una 35enne è deceduta per complicazioni durante un parto in casa.

Alberi sradicati, case scoperchiate e alluvioni sono stati registrati in tutta l’area coinvolta e lo stato d’allerta resta in vigore almeno fino a domani, lunedì 8 dicembre 2014.

Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit
Filippine, arriva il tifone Hagupit

Filippine: mezzo milione di persone in fuga dal tifone Hagupit

Sono circa 500mila le persone costrette a lasciare le loro abitazioni nelle Filippine dove si attende, nelle prossime ore, l’arrivo del tifone Hagupit che si sta muovendo verso l’arcipelago del Sud-Est Asiatico a una velocità di 195 km/h.

A scopo precauzionale le autorità hanno annullato più di 150 voli e sospeso le attività di trasporto marittimo. A poco più di un anno dal super-tifone Haiyan che devastò la zona centro-orientale delle Filippine facendo 7350, la popolazione ha iniziato a rifugiarsi in chiese, scuole e palestre memore delle devastanti conseguenze del ciclone dell’autunno 2013.

Quella in arrivo sarà, per le Filippine, la tempesta più intensa del 2014: le agenzie meteo locali hanno fornito previsioni divergenti sulla loro traiettoria. Le regioni del centro-est non si sono ancora riprese dalle conseguenze del tifone dell’8 novembre 2013.

Memori dell’esperienze di tredici mesi fa gli abitanti si sono riuniti negli edifici più solidi come scuole e chiese, mentre le persone con maggiori disponibilità economiche si sono rifugiate negli hotel.

L’agenzia meteo Pagasa prevede chge il tifone raggiunga i 215 km/h e provochi onde giganti. Il tifone avrà impatto su una fascia di 700 chilometri di larghezza e toccherà 55 delle 85 province del paese.

Le agenzie nazionali e straniere avevano predetto traiettori totalmente differenti. Il centro di sorveglianza congiunto dei tifoni della marina americana ha stimato ha declassato Hagupit da super-tifone a tifone.

L’ultimo evento distruttivo nelle Filippine si è registrato nello scorso luglio, quando il passaggio del tifone Rammasun ha fatto più di cento vittime.

PHILIPPINES-WEATHER-TYPHOON

Via | Le Monde

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO