Fabrizio Corona, al via la perizia psichiatrica: la decisione entro il 23 aprile

A dicembre Corona ha chiesto la grazia parziale perché vorrebbe che gli venisse annullata la pena di 5 anni per l'estorsione a Trezeguet.

11 febbraio 2015 - Da oggi Fabrizio Corona è ufficialmente sottoposto a perizia psichiatrica. La decisione presa lo scorso 26 gennaio dal Tribunale di Sorveglianza di Milano è stata attuata oggi quando i giudici hanno affidato l’incarico allo psichiatra Costanzo Gala, primario dell’ospedale San Paolo di Milano.

Il medico seguirà Corona per i prossimi due mesi, gli farà visita in carcere, parlerà con lui analizzerà il suo stato di salute al fine di chiarire se sia o meno compatibile col regime carcerario. Lo psichiatra avrà tempo fino al 10 aprile prossimo per stilare e depositare la sua relazione in vista dell’udienza fissata per il 23 aprile 2015.

In quell’occasione i giudici, sulla base del rapporto stilato da Gala, dovranno decidere se far uscire o meno Fabrizio Corona dal carcere e permettergli quindi di scontare il resto della pena - è stato condannato in via definitiva a 13 anni di carcere - agli arresti domiciliari o in altra struttura idonea.

Celentano chiederà la grazia per Fabrizio Corona al nuovo Presidente

Adriano Celentano vuole chiedere la grazia per Fabrizio Corona al nuovo (non ancora eletto) Presidente della Repubblica. Il Molleggiato ha scritto un post sul suo blog definendo l'ex re dei paparazzi "un ragazzo che ha sbagliato, certo, ed è giusto che paghi", poi aggiunge:

"Ma se la pena supera in modo spropositato la misura dei suoi errori, io credo che ognuno debba mettersi una mano sulla coscienza"

Secondo Celentano il nuovo Capo dello Stato deve dare un segnale che indichi il suo "stato di fermezza e di lealtà" con la quale dovrebbe guidare il Paese e questo segnale potrebbe essere proprio la concessione della grazia a Corona perché

"l'esuberante fotografo ha già ampiamente pagato il suo debito con la giustizia. E ciò che più di tutto rattrista è che lo sta pagando anche con la salute"

poi chiosa:

"Grazie Sig. Presidente! Appena conoscerò il suo nome mi congratulerò con lei!"

Fabrizio Corona, la Cassazione esclude sconto di pena


Mercoledì 28 gennaio 2015

Nessuno sconto di pena. Così si è appena espressa la Corte di Cassazione in merito alla vicenda giudiziaria che vede coinvolto Fabrizio Corona. I giudici hanno stabilito che Corona non ha diritto allo "sconto di pena" che gli aveva concesso, lo scorso 10 febbraio, il gip del tribunale di Milano. Quest'ultimo aveva applicato la "continuazione" dei reati per i quali Corona è stato condannato, abbassando il cumulo della pena totale da 13 anni e due mesi a 9 anni.

Fabrizio Corona in carcere: disposta la perizia psichiatrica


Lunedì 26 gennaio

Fabrizio Corona sarà sottoposto a una perizia psichiatrica per verificare le sua condizioni di salute. Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Milano dopo una consulenza tecnica depositata dalla difesa dell'ex re dei paparazzi. Secondo i suoi legali, Corona in prigione soffre di depressione, ansia, attacchi di panico e psicosi.

Fabrizio Corona chiede la grazia parziale


Lunedì 8 dicembre 2014

Il quotidiano la Repubblica riporta la notizia secondo cui Fabrizio Corona, in carcere da quasi due anni per scontare un cumulo di pene di oltre 14 anni, ha firmato una richiesta di grazia parziale indirizzata al Capo dello Stato Giorgio Napolitano.

La richiesta dell'ex re dei paparazzi, come ha spiegato il suo avvocato Ivano Chiesa, è che gli venga cancellata la pena di cinque anni di reclusione che gli è stata inflitta per l'estorsione ai danni del calciatore David Trezeguet.
Corona è nel carcere di Opera a Milano per scontare 14 anni e due mesi che sono stati ridotti a 9 anni e 8 mesi. Se ottenesse la grazia per l'estorsione, potrebbe chiedere l'affidamento in prova con un percorso terapeutico.

Di recente Corona è stato prosciolto dall'accusa di omessa dichiarazione dei redditi nei periodi di imposta 2005 e 2006 per la quale era stato condannato il 25 ottobre 2013 a un anno di carcere. Il proscioglimento è arrivato grazie all'articolo 14 della Convenzione Europea, perché c'è stato un difetto di estradizione. Infatti quando è stato estradato dal Portogallo dove era fuggito dopo la condanna per l'estorsione, alle autorità portoghesi non è stato chiesto il consenso all'estradizione per il reato di omessa dichiarazione dei redditi e dunque è stato violato il principio di specialità previsto dall'articolo 14 della Convezione Europea.

Molti personaggi dello spettacolo, ma anche della politica, si sono schierati a favore della grazia per Fabrizio Corona. Sua madre si è rivolta anche a Beppe Grillo e attraverso un'intervista rilasciata a LaCosa, la web tv del Movimento 5 Stelle, ha spiegato che suo figlio ha problemi di salute e che l'equipe socio sanitaria del carcere Opera di Milano gli ha rilasciato una certificazione in base alla quale dovrebbe continuare a scontare la pena fuori dal carcere. Senza la condanna per l'estorsione Corona potrebbe avere una pena alternativa.

Dal carcere Fabrizio Corona dice:

"Non voglio scappare dalla mia pena o farla franca. Voglio scontare la condanna. Chiedo solo aiuto per poter superare quel tecnicismo giuridico della mia condanna di Torino che impedisce al tribunale di sorveglianza di concedermi, come invece hanno richiesto gli operatori sanitari del carcere, l'affidamento terapeutico e poter così proseguire quel percorso di cura di cui oggi ho bisogno"

Fabrizio Corona grazia
  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO