Padova, furti in ospedale ai bimbi malati: a processo il presunto ladro

All’uomo vengono contestati 8 furti e due tentate rapine, tutti reati avvenuti tra il maggio 2011 e il settembre 2012.

E’ cominciato oggi, a subito rinviato al 14 aprile del prossimo anno, il processo a carico del presunto ladro che per mesi ha fatto razzie all’Istituto Oncologico Veneto, in modo particolare nel reparto di Chirurgia pediatrica, dove ogni giorno sono decine i bambini ricoverati per tumore.

Ed è proprio a questi bambini che il 44enne Vito C., secondo quanto emerge dalle accuse, avrebbe rubato gli oggetti più disparati, da smartphone a computer portatili, console e quant’altro, passando ovviamente per i soldi dei genitori che erano lì per accudire i propri figli.

Sarebbero almeno 8 i furti che gli vengono contestati, tutti compiuti tra il maggio 2011 e il settembre 2012, e due tentate rapine. In quei due casi, ne scrive oggi Il Gazzettino, il 44enne sarebbe stato sorpreso mentre stava rubando un marsupio dal reparto di chirurgia e mentre stava frugando nell’armadietto di un paziente nel reparto di Radioterapia.

In un’occasione l’uomo avrebbe anche tentato di aggredire un infermiere che lo aveva sorpreso a rubare, arrivando a minacciarlo di morte.

Oggi, nel corso dell’udienza preliminare del processo, l’avvocato Luca Motta si è costituito parte civile per conto dell’Istituto Oncologico Veneto, che chiede un risarcimento di 20 mila euro per danno di immagine.

Il processo riprenderà il 14 aprile 2015.

istutito oncologico veneto

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO