Le prime pagine di oggi, giovedì 18 dicembre

La rassegna stampa dei principali quotidiani in edicola.

Le prime pagine di oggi, giovedì 18 dicembre

Non poteva che essere lo storico disgelo tra Stati Uniti e Cuba a tenere banco sulle prime pagine dei giornali, che parlano di questo evento come della 'caduta dell'ultimo muro'. Ieri però sono successe altre cose, che un po' di spazio riescono comunque a ritagliarselo: la condanna a sedici anni di Stasi nel processo d'appello bis per l'omicidio di Chiara Poggi; la crisi dei rapporti tra Italia e India dopo che ai Marò è stata negata la libertà vigilata e infine l'accordo tra Renzi e Berlusconi sull'Italicum che rilancia l'agonizzante patto del Nazareno.

Le prime pagine di oggi, giovedì 18 dicembre

Il Corriere della Sera sottolinea il ruolo di Papa Francesco nel disgelo tra USA e Cuba: "Crolla l'ultimo muro grazie al Papa". E quella del "muro" è la metafora più usata dai quotidiani, visto che anche Repubblica parla di "Cuba, la caduta del muro" e anche La Stampa scrive: "Cade il muro fra USA e Cuba". Dalle svolte storiche internazionali, si passa alle vicende di cronaca nera italiane, visto che la seconda notizia del giorno è chiaramente quella relativa alla condanna di Alberto Stasi per l'omicidio di Chiara Poggi. Per Il Giornale: "Stasi condannato ma soltando un po'"; stessa lettura della vicenda per Libero, che titola "Stati condannato, ma col freno a mano".

La terza notizia è invece quella della crisi nei rapporti tra Italia e India, dopo la decisione indiana di rifiutare la libertà vigilata. E nel complesso i titoli dei quotidiani mostrano un po' di ironia nei confronti del governo. Per la Gazzetta del Mezzogiorno "L'Italia abbaia all'India", mentre Il Tempo titola: "Marò state sereni, ci pensa Gentiloni". Oltre al rinnovo del patto tra Renzi e Berlusconi troviamo anche l'ultima minaccia mediatica riguardante l'Isis, che potrebbe arrivare anche in Italia via mare.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO