Alta Velocità, attentato incendiario a una centralina a Rovezzano

Gli agenti della scientifica stanno analizzando i filmati delle telecamere che potrebbero aver ripreso gli autori dell’attentato.

A "Freccia Rossa" (Red Arrow) high speed

Ritardi e disagi nella prima mattinata di oggi per i treni in arrivo e in partenza da Arezzo dopo che un attentato incendiario condotto intorno alle 7.40 ha danneggiato una centralina elettrica dell'Alta velocità a Rovezzano, alle porte di Firenze.

Un attentato riuscito solo in parte, dicono gli inquirenti che stanno indagando sul caso, che avrebbe potuto bloccare l’intera linea ferroviaria, ma che per fortuna ha provocato solo qualche disagio nel traffico in direzione nord.

Stando a quanto ricostruito finora, l’incendio alla centralina è stato provocato da una bottiglia contenente del liquido infiammabile, ipotesi confermata anche dal ritrovamento di una seconda bottiglia inesplosa dal lato opposto della ferrovia, segno che chi ha compiuto l’attentato avrebbe voluto bloccare i treni in entrambe le direzioni.

Le fiamme sono state spente in pochi istanti e i danni provocati ai cavi elettrici sono stati riparati nelle ore successive, riportando la circolazione alla normalità già verso le 11.

La Polfer e gli uomini della scientifica hanno già eseguito i sopralluoghi del caso e stanno ora analizzando i filmati delle telecamere installate nell’area, nella speranza che possano aver ripreso gli autori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO