All'Orfei Circus la Forestale sequestrati cani chow chow truccati da panda

L'Orfei Circus non è la compagnia di Moira o Nando Orfei.

A Brescia gli agenti del Corpo Forestale hanno sequestrato due cani chow chow all'Orfei Circus (che non è quello di Moira o Nando Orfei) perché venivano "truccati", ossia dipinti di bianco e nero e spacciati per panda.

I cani dovevano subire interminabili sessioni di fotografie con i bambini e orche sono stati presi dalla Forestale e portati dai veterinari è stato notato che hanno una lacrimazione oculare eccessiva, probabilmente perché troppo esposti ai flash.

La Forestale continua a indagare contro il proprietario del circo affiancata dagli agenti del Nirda, il Nucleo investigativo per i reati in danno agli animali. L'ipotesi di reato però non è solo quella di maltrattamento di animali, ma anche quella di truffa ai danni degli spettatori.

Tra l'altro alcune persone che avevano assistito allo spettacolo dell'Orfei Circus e poi si erano fatti le foto con i cani-panda, avevano notato che addosso avevano delle cipria, ma i circensi avevano risposto che si trattava di cuccioli nati dall'incrocio tra chow-chow e panda, qualcosa che in realtà in natura non esiste.

Il blitz degli agenti della Forestale è scattato ieri, domenica 21 dicembre, dopo che, due giorni prima, alcuni animalisti sono entrati in incognito pagando il biglietto e assistendo allo specolo e avvicinandosi ai poveri cani.

Nonostante i problemi agli occhi, i cani adesso stanno bene e per il momento sono rimasti nel circo, ma al proprietario, che è stato denunciato, è stato imposto il "divieto assoluto di protrarre le loro esibizioni". I cani sarebbero stati importati dall'Ungheria, ma l'età sembra inferiore a quella dichiarata.

Cani chow-chow truccati da panda

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO