Somalia: attacco Shabaab, uccisi tre caschi verdi

Un commando terroristico di al Shabaab attacca la sede dell'Unione africana in Somalia, uccidendo civili e tre caschi verdi.

Jihadisti somali di al Shabaab hanno attaccato il quartier generale dell'Amisom (Unione Africana in Somalia), schierata dal 2007 nel Paese e forte di 22 mila uomini provenienti da vari Stati africani. Il bilancio è nove morti, tra cui tre caschi verdi e un contractor. Si sono registrate perdite anche nel commando terroristico: 21 i morti.

L'area dove si trova la sede dell'Amisom, all'interno dell'aeroporto, ospita pure diverse ambasciate ed è super fortificata. A un certo punto, si sono sentite varie esplosioni. La rivendicazione dell'attacco è arrivata poche oro dopo dagli stessi miliziani islamici. In un comunicato, l'Amisom ha fatto sapere di aver ripreso il controllo dell'area dopo tre ore di scontri a fuoco.

Proprio ieri, in Parlamento era stata votata la fiducia al nuovo premier, il 54enneOmar Abdirashid Ali Sharmarke, nominato la settimana scorsa dopo che il suo predecessore, Abdiweli Sheikh Ahmed, si era scontrato con il presidente Hassan Sheikh Mohamud. Nell'attentato di oggi, non risulta coinvolto alcun italiano. Nella capitale somala, ci sono sei nostri connazionali (uno è dipendente dell'ambasciata italiana).

Il ministro degli Esteri, Paola Gentiloni, ha fatto sapere di aver seguito la situazione in stretto contatto con l'Unità di crisi della Farnesina. Tutti i nostri connazionali sono stati rintracciati e sono in sicurezza. Il portavoce dell'Amisom, il colonnello Ali Aden Houmed, ha riferito la dinamica dell'attacco: otto uomini sono entrati nella base dell'Unione africana, due si sono fatti esplodere vicino a un deposito i carburante, tre sono stati uccisi a colpi d'arma da fuoco e altre tre sono scappati.

I militanti di Shabaab hanno spiegato, nella rivendicazione, di aver preso di mira una festa di Natale che si stava svolgendo all'interno della base. Le truppe dell'Unione africana stanno facendo il possibile per sostenere il fragile governo somalo contro la rivolta dei terroristi, legati ad al Qaeda. Quest'ultimo gruppo è stato cacciato dalla capitale Mogadiscio nel 2011, proprio grazie alle truppe dell'Unione africana.

Al Shabaab

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO