Ravenna, scontro fra navi mercantili: ritrovato il corpo di un marinaio. Due dispersi

Le due navi battenti bandiere turca e beliziana si sarebbero scontrate a causa della nebbia

Domenica 25 gennaio 2015 - Oggi, a quasi un mese dallo scontro tra i due mercantili davanti al porto di Ravenna, è stato recuperato il corpo di uno dei marinai turchi dispersi dopo esser caduti in acqua. Il cadavere è stato rinvenuto sulla spiaggia di Pesaro, pochi chilometri a sud di Ravenna.

Un altro corpo, quello di Ustun Zeynel, era stato recuperato a Fano lo scorso 21 gennaio. All’appello adesso mancano due dispersi, ricercati in tutto il litorale nell’area compresa tra Pesaro e Fano dalla Guardia costiera e dagli agenti della Questura pesarese.

Il cadavere recuperato questa mattina è quello di Arslan Bayram, 55 anni. L’identificazione è stata possibile grazie ai documenti rinvenuti in tasca dell’uomo.

Ravenna, scontro fra navi mercantili: due morti e quattro dispersi

29 dicembre - Sono ripartite stamane le ricerche dei quattro marinai turchi, dispersi ieri a causa dello scontro avvenuto tra due mercantili, una battente bandiera turca e l'altra del Belize, che sono entrate in collisione a 3 miglia dal porto. A causare l'incidente, è stata la forte nebbia che si registrava nella zona.

Ravenna, scontro fra navi mercantili

ore 15.15 Sono due le vittime confermate dello scontro avvenuto in mattinata, entrambe di nazionalità turca. Sono ancora disperse quattro persone.

ore 14.10 Le autorità che hanno compiuto i soccorsi dopo lo scontro avvenuto questa mattina fra le due navi mercantili al largo del porto di Marina di Ravenna hanno confermato il decesso di uno degli undici membri dei due equipaggi: a causare la morte dell’uomo sarebbe stata l’ipotermia. Cinque persone sono state tratte in salvo, mentre altre cinque risultano disperse.

A rendere complicate le operazioni di soccorso sono stati il mare mosso e la fitta nebbia.

Intanto le prime indagini sono riuscite a ricostruire la dinamica dell’impatto: una delle due navi appena uscita dal porto si è scontrata con un’altra che stava cercando di entrarvi. Scongiurato il pericolo di disastro ambientale: nessuna delle due imbarcazioni, infatti, trasportava materiale inquinante o tossico e anche il carburante presente nella stiva della nave mercantile affondata non è fuoriuscito.

ore 11.36 Due navi mercantili battenti bandiere turca e beliziana si sono scontrate al largo del porto di Marina di Ravenna a causa della scarsa visibilità provocata dalla nebbia e dalle condizioni di maltempo che interessano la costa ravennate. L’incidente è avvenuto nel mare Adriatico, a circa un chilometro dal porto. I Vigili del Fuoco e la Capitaneria di porto ravennati sono attualmente impegnati nelle operazioni di soccorso.

Nell’impatto una delle due imbarcazioni è affondata e, secondo le prime informazioni, ci sarebbero feriti e alcuni dispersi. Diversi mezzi della Capitaneria di porto di Ravenna e del 118, più un elicottero dei Vigili del Fuoco di Bologna sono impegnati nei soccorsi e sul molo del porto ravennate alcune ambulanze sono in attesa dell’arrivo dei naufraghi.

Sulle due imbarcazioni erano presenti undici persone.

SRI LANKA-INDIA-CHINA-MALDIVES-DIPLOMACY

In aggiornamento

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO