Norman Atlantic, la testimonianza: "Uomini picchiavano le donne per salire sulle scialuppe"

Nel racconto del soprano Dimitra Theodossiou il dramma vissuto dai passeggeri del traghetto Norman Atlantic

L’incendio della Norman Atlantic ha scatenato il panico collettivo e mentre le autorità marittime e i Governi di Italia e Grecia tentano di fare maggiore chiarezza sulle cifre, emergono dettagli inquietanti sulle circostanze verificatesi al momento dei soccorsi. Il soprano greca Dimitra Theodossiou è stata portata all’ospedale di Lecce ed è stata dimessa questa mattina.

Nelle sue parole emergono circostanze riportate su più organi di informazione, quelle secondo le quali alcuni uomini avrebbero picchiato delle donne per occupare per primi i posti disponibili sulle scialuppe di salvataggio:

C'erano degli uomini, iracheni, turchi, pachistani che erano sulla nave e che erano stati messi in basso per permettere ai soccorsi di dare la precedenza ai bambini, agli anziani e alle donne, ma loro si sono arrampicati e picchiavano, strattonavano, ti tiravano via, si facevano largo per mettersi in salvo. Anche io sono stata picchiata, ma ho reagito per arrivare all'elicottero, mi è venuta dentro una grande rabbia, ho pensato: ora o mai più. E' stato bruttissimo, non lo dimenticherò mai...

racconta la donna che è stata recuperata grazie a un elicottero dell’esercito italiano.

La donna è stata risvegliata dall’odore di bruciato e dal fumo, si è messa un maglione, ha preso soldi e carta d’identità ed è corsa fuori cercando di avvisare più persone possibili del pericolo imminente.

La testimonianza della donna prosegue descrivendo le reazioni ambivalenti davanti al pericolo:

Davanti alla paura si reagisce in modi molto diversi. Ho visto uomini che picchiavano le donne e trascinavano via quelle che stavano davanti a loro pur di mettersi in salvo, ma ho visto anche scene di solidarietà. Ho visto prendere per mano gente che era sola e dire, "dài siamo insieme, ce la faremo". Dopo siamo saliti sul ponte in alto del traghetto perché il pavimento di sotto esplodeva per il calore del fuoco. Faceva molto freddo, un freddo terribile, per ore e ore fino a perdere la cognizione del tempo,. Da navi vicine di buttavano acqua con gli idranti ed eravamo completamente bagnati, dovevamo tenerci ai supporti con le mani altrimenti scivolavamo via. Io non sentivo più i piedi.

La donna è stata tenuta sveglia da un uomo che l’ha schiaffeggiata per evitare la morte per assideramento. Fino a quando dal cielo non è scesa una scala con la corda che ha posto fine all’incubo.

Norman Atlantic incendio traghetto

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO