Autostrade, pedaggi più cari: ecco tutti gli aumenti

Autostrade, pedaggi più cari: ecco tutti gli aumenti

Da oggi, 1° gennaio 2015, aumentano i pedaggi autostradali. L’aumento medio sull’intera rete sarà dell’1,32%, mentre la punta massima sarà dell’1,5% in più. A comunicarlo è il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.

La maggiorazione delle tariffe, si legge in una nota del Ministero, avviene in accordo con il Ministero dell’Economia e delle Finanze: i due enti, infatti, hanno ritenuto
obiettivo prioritario di interesse pubblico l'adozione di ogni misura idonea a consentire il superamento dell'attuale negativa congiuntura economico-finanziaria e considera la calmierizzazione degli adeguamenti tariffari per l'anno 2015, entro l'1,5%, una misura necessaria al conseguimento di tale obiettivo. Tale misura, peraltro, per non ostacolare il completamento degli investimenti previsti, deve necessariamente inserirsi nel contesto dei rapporti di concessione così come oggi sottoscritti e vincolanti per le parti.

Insomma, i ministeri avevano bisogno di fare cassa ma hanno “calmierato” i rincari tariffari cercando di stare al di sotto della soglia dell’1,50%.

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti unitamente al ministero dell'Economia e delle Finanze

hanno ritenuto obiettivo prioritario di interesse pubblico l'adozione di ogni misura idonea a consentire il superamento dell'attuale negativa congiuntura economico-finanziaria e considera la calmierizzazione degli adeguamenti tariffari per l'anno 2015, entro l'1,5%, una misura necessaria al conseguimento di tale obiettivo. Tale misura, peraltro, per non ostacolare il completamento degli investimenti previsti, deve necessariamente inserirsi nel contesto dei rapporti di concessione così come oggi sottoscritti e vincolanti per le parti.

Ecco le varie società autostradali con i relativi rincari: ATIVA +1,50%, Autostrade per l'Italia +1,46%, Autovie Venete +1,50%, Brescia-Padova +1,50%, CAV +1,50%, Autocamionale della Cisa +1,50%, Autostrada dei Fiori +1,50%, Autostrada dei Fiori +1,50%, Milano Serravalle Milano Tangenziali +1,50%, Tangenziale di Napoli +1,50%, RAV +1,50%, SALT +1,50%, SAT +1,50%, SATAP Tronco A4 1,50%, SATAP Tronco A21 1,50%, SAV 1,50%, SITAF 1,50%, Torino - Savona 1,50%, Strada dei Parchi 1,50%.

Ecco, invece, quelle in cui le tariffe restano le stesse: Asti-Cuneo, Autostrada del Brennero, Consorzio Autostrade Siciliane, Centro Padane, Autostrade Meridionali (SAM).

(FILES) A truck enters in Milan on A1 hi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO