Tuffo di Capodanno: da Riva del Garda al Sud Italia, tutti in acqua

Rispettata la tradizione, tutti in acqua sulle spiagge italiane per il Tuffo di Capodanno. Record di partecipanti a Viareggio, Brindisi rinvia per il forte vento.

Rispettata la tradizione. E pazienza se a sferzare le coste ci fosse ancora il vento gelido proveniente dal Nord Europa. Da Riva del Garda al Sud Italia, passando per Viareggio e Livorno, in tanti hanno voluto salutare l'arrivo del 2015 buttandosi in mare per il tradizionale tuffo di Capodanno.

A Viareggio, erano ben 221 in costume questa mattina a mezzogiorno - dai 10 fino agli 80 anni - a sfidare l'acqua gelida (17,2 gradi di temperatura). L'anno scorso erano in 213, dunque è stato battuto il record nella città della Versilia. Poco lontano, a Livorno, in 130 hanno voluto fare la 'pazzia' di un bagno decisamente fuori stagione. Spiagge affollate come a Ferragosto in tutta la Toscana, da Follonica a Castiglione della Pescaia.

A Riva del Garda, invece,i bagnanti sono stati 77. Allo scoccare del mezzodì, dentro l'acqua anche un uomo di 65 anni. La più giovane aveva 13 anni. In questo caso, non è stato ritoccato il record del primo gennaio dell'anno passato, quando in acqua si gettarono in 107. Per la cronaca, proprio oggi il freddo aveva deciso di fare una piccola pausa, la temperatura esterna era infatti di 6 gradi sopra allo zero.

A Brindisi, il tuffo di Capodanno è stato rinviato a causa del mare in burrasca. In rappresentanza dei tuffatori, è scesa in acqua un'intera famiglia. Domenica 4 gennaio o martedì 6 gennaio l'evento sarà recuperato. L'obiettivo di raggiungere una quota per acquistare due altalene per disabili è stato comunque raggiunto.

Tuffo Capodanno Viareggio

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO