Scioperi: il calendario di gennaio 2015

Dopo la chiusura delle festività ricominceranno gli scioperi che interesseranno i trasporti su gomma, su ferro e aereo

ITALY-TRANSPORT-ALITALIA

Il 2015 è cominciato con lo sciopero della Polizia locale di Roma indetta da Fp Cgil Fp Cisl, Fpl UIl, Csa e Diccap, delle Poste indetta da Si-Cobas, Cobas-Pt, Cub e Usb e dagli istituti di vigilanza. Domenica 4 gennaio sarà la volta del personale Telecom Italia.

Liquidata la Befana con la sua scopa, il calendario degli scioperi si farà fitto: l’8 gennaio i lavoratori aderenti alla società di trasporto pubblico Arfea si fermeranno a Pavia, Pordenone, Latina e Trento. Il 9 gennaio le proteste dei servizi di trasporto pubblico interesseranno le province di Rieti, Genova e Catanzaro, l’11 gennaio a Roma i lavoratori di Atac incroceranno le braccia per quattro ore, dalle 12 alle 16.

Lo sciopero più significativo è previsto per il 12 gennaio e riguarderà la Banca d’Italia. Sempre il 12 gennaio protesteranno i vigilantes dell'Istituto di Vigilanza Urbe di Roma, mentre 24 ore, il 13 gennaio, dopo l’Atm di Genova ha indetto uno stop che creerà disagi a chi dovesse spostarsi nel capoluogo ligure con i mezzi pubblici.

Per quanto riguarda i servizi ferroviari, tutto tranquillo fino alla fine del ponte delle festività di fine anno. Gli scioperi del trasporto ferroviario sono in programma per sabato 10 e domenica 11 gennaio (dalle 21 alle 21) per il personale mobile e lunedì 12 gennaio (8 ore) per quanto riguarda il personale soc. Trenitalia dell’Imc Etr Milano.

Anche il trasporto aereo avrà i suoi stop: il personale Enav (aderente a Unica) e Techno Sky si bloccheranno il 16 gennaio dalle 13 alle 17, il personale navigante del gruppo Alitalia si fermerà dalle 00.01 alle 23.59 del 27 gennaio.

Via | Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO