Prime pagine di oggi, venerdì 2 gennaio 2015

Le prime pagine dei quotidiani italiani di venerdì 2 gennaio 2015

manifesto

Dopo il “riposo” del 1° gennaio, i quotidiani tornano in edicola con i colti velati di Vanessa e Greta, le due cooperanti italiane rapite dal fronte al-Nusra: Così i terroristi alzano il prezzo per le due volontarie rapite (Corriere della Sera), mentre Il Messaggero cita il loro appello: Greta e Vanessa in mano ad al Qaeda “Siamo in pericolo, il governo ci aiuti”, titolo simile per La Stampa, La supplica delle ragazze: “Aiuto siamo in pericolo”. Su Libero il titolo è Ecco come le ha ridotte l’Islam, mentre Il Giornale attacca con Ora li paghiamo pure per farci mettere il velo.

Avvenire apre con il discorso sulla pace e sulla fraternità di Papa Francesco, mentre gli altri quotidiani danno ampio spazio all’ultimo discorso del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Titolo secco per Il Manifesto (Capolinea), istituzionale per Il Messaggero (Napolitano: ecco perché lascio), proiettato verso il futuro quello di Repubblica (L’addio di Napolitano apre la corsa al Colle. Renzi: sì a un tecnico).

Prime pagine di oggi, venerdì 2 gennaio 2015

Il Sole 24 Ore apre con lo stop agli aumenti della benzina e alle proroghe per gli sfratti. Sulle prime pagine scendono sul taglio basso le notizie delle tragedie e degli incidenti marittimi avvenuti negli ultimi giorni nelle acque dell’Adriatico.

Per quanto riguarda lo sport il Corriere dello Sport apre con Tevez il lungo addio riferendosi a “Carlito” che pare intenzionato a non rinnovare il contratto che lo lega alla Juventus per chiudere la carriera in Argentina. La Gazzetta dello Sport si concentra sul mercato di riparazione dell’Inter che dopo avere agganciato Podolski pare essere intenzionata a prendere Lavezzi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO