Minervino Murge: Madre e figlio trovati morti in casa

A Minervino Murge (provincia di Bat, Barletta-Andria-Trani) si sta consumando un giallo in queste ore. I cadaveri di una madre e di suo figlio sono stati rinvenuti in casa, in due diverse stanze. Quello di Angela Sciascia (di 82 anni) è stato scoperto riverso a terra in cucina, mentre quello di Giuseppe Tricarico (55 anni) nella sua camera. Quest'ultimo sarebbe affetto da lievi problemi psichici.

A lanciare l'allarme è stata una parente lontana, che ha ripetutamente chiamato i due a Capodanno per gli auguri. Non avendo avuto risposta, preoccupata, ha avvisato i carabinieri. Le forze dell'ordine, per ora, non escludono nessuna ipotesi, sarà necessario prima fare accurati accertamenti.

Quello che desta stupore è che non ci sono segni di effrazioni sulle porta di ingresso e nemmeno di violenza sui corpi. Inoltre, secondo quanto riferito dagli investigatori, l'impianto di riscaldamento non riporterebbe guasti. L'unico indizio che lascia presagire una qualche ipotesi di decesso è un pentolino di pastina, rinvenuto in cucina. Ciò potrebbe far pensare ad un'intossicazione alimentare, ma è molto prematuro parlarne.

Altre ipotesi al vaglio del magistrato di turno della procura di Trani, Marcello Catalano, sono quelle di avvelenamento da medicinali, di esalazioni di monossido di carbonio, di suicidio di uno dopo il decesso dell'altro. In ogni caso si dovrà attendere l'autopsia affidata, dallo stesso Catalano, all'equipe del professor Biagio Solarino.

Chi conosceva Angela e Giuseppe li descrive come molto tranquilli. Entrambi pensionati, pare che trascorressero gran parte delle loro giornate nella loro abitazione a pianterreno di corso Matteotti, non distante dal centro di Minervino.
CropperCapture[2]

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO