Torino, incendio nel deposito di Trenitalia: morto un senzatetto

Il corpo è stato rinvenuto dai vigili del fuoco accorsi sul posto per domare le fiamme.

incendio rimessa trenitalia a torino

15.00 - Dopo aver impiegato circa sei ore per domare le fiamme, i vigili del fuoco sono riusciti a chiarire che l’incendio non sarebbe stato doloso. Il caso sarebbe da archiviare come un tragico incidente: la vittima, il senzatetto ritrovato cadavere in uno dei vagoni, avrebbe acceso un fuoco per scaldarsi dal freddo.

Non è escluso nemmeno che sia nato tutto da una sigaretta dimenticata accesa, così come non è escluso che insieme all’uomo rimasto ucciso ci fossero altre persone, riuscite a mettersi in salvo prima che le fiamme raggiungessero tutti e quattro i vagoni.
-

Un vasto incendio è divampato la notte scorsa all’interno del deposito di Trenitalia di Torino Smistamento in via Chisola, partito con ogni probabilità da un vagone in attesa di manutenzione spesso utilizzato dai senzatetto della zona come riparo dal freddo della notte.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 1 di questa notte, ma è stato soltanto questa mattina che si è scoperta la tragedia: un corpo di una persona, dall’età apparente di 60 anni, è stato rinvenuto all’interno di una delle vettura bruciate.

Si tratta con ogni probabilità di uno dei clochard che da tempo si erano insediati nel deposito per la notte, non riuscito a fuggire quando le fiamme sono divampate. L’autopsia sul corpo è già stata disposta, così come sono in corso le procedure per il riconoscimento.

Gli uomini della polizia giudiziaria della Polfer di Torino, intanto, stanno proseguendo coi rilievi del caso per accertare le cause dell’incendio.


(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO