Usa: Gandhi su lattine di birra, India infuriata

L'immagine di Gandhi sulle lattine di birra di una ditta Usa fa infuriare l'India. L'azienda chiede scusa, ma non ritira il prodotto.

Che ci fa Gandhi sulle lattine di birra di una ditta americana? Bisogna chiederlo alla New England Brewing Co, che ha sede nel Connecticut: ha messo infatti sul mercato le Gandhi-bot facendo infuriare l'India. L'azienda statunitense, successivamente, si è dovuta scusare, anche perché in India era stata organizzata nel frattempo una petizione per sostenere che le lattine di birra erano "un insulto a Gandhi".

Intendiamoci: quelle stesse lattine erano prodotte da cinque anni, ma solo da poco sono state pubblicizzate pure su Facebook. Sulla sua pagina, l'azienda sostiene che la birra è "completamente vegetariana" e rappresenta "un aiuto ideale per l'auto-purificazione e la ricerca della verità e dell'amore". L'accostamento con il leader della non violenza non è però andato giù a un avvocato indiano, che ha presentato la petizione nella città meridionale di Hyderabad.

Il legale ha portato avanti la sua battaglia, sostenendo che l'immagine di Gandhi per pubblicizzare birra è "condannabile" e punibile, in base alle leggi indiane. Tushar Gandhi, pronipote del leader degli anni '60, ha aggiunto che Gandhi "aborriva bere alcolici". C'è stato sconcerto pure nella stessa America. Insomma, la ditta ha dovuto fare parzialmente marcia indietro.

"Ci scusiamo con ogni indiano che ha giudicato offensivo il nostro marchio Gandhi-Bot label. Il nostro intento non è quello di offendere nessuno, ma piuttosto rendere omaggio e celebrare un uomo che rispettiamo molto".

Facebook anche in questo caso è stato un megafono. Ma l'azienda pare non voler ritirare dal mercato le lattine di birra. Quindi, c'è da giurarsi, la battaglia proseguirà. E potrebbe, alla lunga, scatenare anche un incidente diplomatico tra gli Stati Uniti e New Delhi.

Gandhi lattine di birra

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO