Yemen, autobomba a Sanaa: decine di vittime

L’autobomba è esplosa all’esterno di una scuola di polizia uccidendo almeno 38 persone

Un’autobomba è esplosa all’esterno di una scuola di polizia nella capitale dello Yemen, Sanaa, uccidendo almeno 38 persone, secondo quanto riferito dalle fonti di polizia e dai residenti. Obiettivo dell’attacco è stato il centro dei combattenti Houthi situato nei pressi di un club riservato agli ufficiali dell’Accademia di Polizia.

La detonazione è stata molto violenta e l’esplosione è stata udita in tutta la città. Subito dopo una colonna di fumo si è alzata nel cielo della capitale yemenita. Tra le vittime dell’attacco, avvenuto alle 7 del mattino (ora locale), vi sono sia studenti del college, sia persone che aspettavano in fila per registrarsi per diventare poliziotti e passanti.

Secondo Omar al Saleh, corrispondente di Al Jazeera a Sanaa, il numero delle vittime sarebbe destinato a salire: una dozzina di altre persone sono rimaste ferite durante l’esplosione. Nelle fotografie divulgate su Internet attraverso Twitter si notano il relitto del veicolo e i corpi straziati dall’esplosione riversi sul selciato. Si tratta di immagini di cui non è ancora stata verificata la veridicità.

Attualmente nessuno ha ancora rivendicato la responsabilità dell’agguato.

Dal 2011, anno in cui una rivolta popolare ha portato a un cambio di Governo e a spaccature nell’esercito, le tensioni nel Paese sono aumentate vertiginosamente. Al Qaeda nella Penisola Arabica (AQAP), una delle ali più attive del movimento, ha messo in scena un numero crescente di attentati terroristici e sparatorie in tutto il Paese.

YEMEN-UNREST

Via | Al Jazeera

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO