Nigeria, strage a Maiduguri: 19 morti. I testimoni: "L'ordigno era trasportato da una bambina"

La cintura esplosiva sarebbe stata azionata da un'altra persona. Quello di oggi è il terzo attentato nell'area in poche settimane.

16.15 - Le notizie che arrivano dalla Nigeria sono ancora frammentarie. Gideon Jibrin, portavoce della polizia di Borno, si è limitato a confermare l’esplosione e il bilancio di questa nuova tragedia: 20 morti, inclusa la persona che indossava la cintura esplosiva, e 18 feriti già trasportati in ospedale.

Jibrin non conferma né smentisce l’agghiacciante particolare della giovane età dell’attentatrice, che secondo alcuni testimoni non aveva più di 10 anni, ma parla di una persona di sesso femminile che “ha detonato l’ordigno esplosivo”.

L’attentato non è ancora stato rivendicato, ma le autorità nigeriani sono convinti che sia opera del gruppo di terroristi noto come Boko Haram.

Nigeria, attentato in un mercato di Maiduguri: 19 morti

Ancora un attentato in Nigeria, nel territorio a nord-est del Paese ormai sotto il controllo di Boko Haram. La nuova strage di civili, lo conferma la Croce Rossa, è stata compiuta intorno alle 12.40 di oggi, ora locale, in un mercato di Maiduguri, la capitale dello stato di Borno.

A farsi esplodere, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, sarebbe stata una bambina di non più di 10 anni, fermata dalle forze di sicurezza all’ingresso del mercato. I metal detector hanno rivelato che la bimba nascondeva qualcosa, ma l’ordigno è esploso prima che i vigilantes riuscissero a fare un controllo.

C’è il forte sospetto, lo ha riferito il capo della sicurezza locale, Ashiru Mustapha, che ad azionare la cintura esplosiva non sia stata la bambina, ma qualcuno che si trovava nell’area e stava monitorando il suo ingresso nel mercato.

Il bilancio provvisorio parla di 20 persone rimaste uccise - dieci cadaveri sono già stati recuperati dalla Croce Rossa e trasferiti nel vicino ospedale - e 18 feriti le cui condizioni non sono ancora chiaro. I soccorsi sono ancora sul posto per trarre in salvo le persone rimaste ferite.

Una fonte locale ha riferito al PremiumTimes che poco prima dell’esplosione un altro presunto attentatore era stato catturato nell’area dalle forze di sicurezza. Quello di oggi è il terzo attacco nell’area negli ultimi tre mesi.

strage al mercato in nigeria

(in aggiornamento)

Foto | Twitter

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO