India: bevono liquore adulterato, 28 morti e 100 in ospedale

Strage in India per whisky adulterato: già 27 morti e oltre 100 persone ricoverate in ospedale.

ore 13.07 - Sale a 28 il numero delle vittime. Negli scorsi giorni 69 persone sono morte in Mozambico per avere bevuto birra contaminata dalla bile di coccodrillo.

ore 09.34 - Ventisette morti e un centinaio di persone ricoverate in ospedale: non è il bilancio di un attentato, ma l'intossicazione a cui sono andati incontro in India i residenti della regione dell'Uttar Pradesh, nel nord del Paese. Avrebbero infatti bevuto un liquore adulterato e, in 24 ore, gli ospedali hanno fatto registrare il tutto esaurito.

Pare che il whisky fosse di fabbricazione artigianale e sia stato venduto in diversi villaggi. Il bilancio delle vittime potrebbe aggravarsi perché molti dei ricoverati sono in gravi condizioni. La notizia arriva dall'agenzia di stampa Ians: "Altri 100 uomini sono ricoverati per l'intossicazione" fa sapere il media locale. Non è la prima volta che avviene un caso simile in India.

E' di metà dicembre un'altra strage - oltre 100 morti - causata da una bevanda alcolica di contrabbando che, probabilmente, conteneva un solvente altamente tossico. Si verificò nel villaggio di Sangrampur, non lontano da Calcutta, nel distretto dei 24 Pargana, nel Bengala occidentale. Nell'occasione, la maggior parte delle vittime apparteneva agli strati più poveri della società: venditori ambulanti, manovali e conduttori di tricicli a pedale.

Nell'ultimo caso, è stata aperta un'inchiesta, ma ancora non si è proceduto ad alcun arresto. Il portavoce del governo, Rajendra Chaudhary, ha detto all'agenzia France Presse che una dozzina di funzionari sono stati sospesi da diversi dipartimenti locali per negligenza. "I colpevoli non saranno risparmiati". Abbiamo citato il caso del dicembre 2014, ma ce ne sono anche altri recenti e simili.

Morire per gli alcolici adulterati

Nel 2011, quasi 170 persone persero la vita nello stato orientale del West Bengala a causa di alcolici a basso costo consumati e divenuti letali. Ancora più indietro, nel luglio 2009, 107 le vittime nel Gujarat; nello stesso anno, due mesi più tardi, 30 morti in Uttar Pradesh. In India, purtroppo, si muore anche per aver acquistato e bevuto alcolici a basso costo.

Liquori India

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO