Napoli: piove nella sala operatoria del San Giovanni Bosco

Piove in una sala operatoria dell'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Qui sono parcheggiati alcuni pazienti di rianimazione a causa del sovraffollamento del nosocomio.

San Giovanni Bosco Napoli

Emergenza pioggia nella sala operatoria dell'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Qui, sono sistemati alcuni pazienti a causa della mancanza di posti letto disponibili nella vicina rianimazione. Da questa mattina, non appena è stato segnalato il problema, tecnici dell'Asl e vertici della direzione sanitaria sono al lavoro per mettere in sicurezza la struttura e i degenti.

Al nosocomio partenopeo da tempo sono previsti i lavori di copertura della sala operatoria e il rifacimento del pronto soccorso; ma attualmente è tutto fermo. La variante al progetto, necessaria per far ripartire le opere, non è stata ancora approvata. Il direttore sanitario del San Giovanni Bosco, Luigi De Paola, al Mattino ha dichiarato: "Si tratta di interventi da sbloccare al più presto per fare in modo che il presidio diventi un punto di eccellenza nella rete di emergenza della città".

All'ospedale, pioggia a parte, la situazione è di estremo disagio da tempo. A causa del sovraffollamento, infatti, ci sono barelle disseminate nei reparti, nei corridoi e persino in due sale operatorie su tre. Ci sono quindi pesanti ripercussioni anche sugli interventi chirurgici. Quelli fissati in regime di elezione sono rinviati da diversi giorni. Quelli urgenti sono garantiti, ma con difficoltà.

I rappresentanti sindacati dei dirigenti medici hanno chiesto un incontro urgente al manager dell'Asl Napoli 1 Centro. Il caso è all'esame anche della Regione Campania. Qui è stato appena approvato un decreto per trasferire gli ammalati ricoverati in barella, del Cardarelli, al Policlinico dell'Università Federico II e nei presidi Monaldi Cutugno e Cto dell'azienda dei Colli. Il picco di ricoveri, in questo periodo, è dovuto all'epidemia influenzale.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO