Le prime pagine di oggi, giovedì 22 gennaio

La rassegna stampa dei principali quotidiani in edicola.

Le prime pagine di oggi, giovedì 22 gennaio 2015

In primo piano sui quotidiani di oggi l'Italicum e il suo cammino in Senato, reso possibile grazie ai voti di Forza Italia, che ha reso così esplicita non solo la tenuta del Patto del Nazareno, ma anche la spaccatura interna al Pd. Si parla anche della Bce e del giorno in cui sarà lanciato il piano del Quantitative Easing. Non può mancare qualche titolo dedicato al toto Quirinale, in cui viene dato in salita Giuliano Amato e qualche indiscrezione sul fatto che, dopo l'elezione del nuovo presidente della Repubblica, partirà il governo Renzi-Berlusconi.

Le prime pagine di oggi, giovedì 22 gennaio 2015

La Repubblica apre con l'Italicum, come quasi tutti i principali quotidiani italiani: "Italicum, sconfitti i dissidenti Pd. Sì al Senato con i voti di Berlusconi". Il che porta a una sequela di successive considerazioni: per La Stampa "Tiene il patto Renzi-Berlusconi"; Il Secolo XIX ne deduce l'esistenza di una "Nuova maggioranza per Renzi" e il Fatto Quotidiano si spinge fino a prevedere un nuovo esecutivo: "Pronto il governo Renzi-B. dopo la presa del Quirinale". Secondo grande argomento di giornata è il quantitative easing, a cui dedica la prima pagina il Corriere della Sera: "Titoli di Stato, la scelta di Draghi". Stessa scelta per Avvenire: "La svolta di Draghi per far ripartire la Ue".

Su Libero invece il titolone è dedicato al Toto Quirinale: "Ci tocca l'amaro Giuliano", prevedendo quindi un'elezione di Giuliano Amato al Colle. Per la Gazzetta del Mezzogiorno quanto sta avvenendo riporta in vita "il fantasma scissione nel Pd"; infine il Tempo lancia un immaginifico sondaggio su quanto varrebbe il Partito del Nazareno.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO