Suora di clausura partorisce nelle Marche

La suora era da poco ospite di un convento di clausura della provincia di Macerata: accusava "mal di pancia"

Una suora di origine sudamericana, da poco ospite di un convento di clausura della provincia di Macerata, ha partorito un bambino nell'ospedale 'Bartolomeo Eustachio' di San Severino Marche.

La suora era arrivata, tra martedì e mercoledì, all'ospedale marchigiano accompagnata da due consorelle e accusando un forte "mal di pancia": visitata in pronto soccorso l’ecografia ha svelato il mistero e il medico di turno ha invitato suora e consorelle a prendere subito la strada del reparto di ostetricia: sacco amniotico rotto ed équipe subito in azione per far partorire la suora di clausura.

In genere una monaca di clausura è destinata, dietro sua libera scelta, a una vita di preghiera e contemplazione, con contatti quasi nulli con il mondo esterno al convento.

Nonostante sia dunque decisamente strano come fatto di cronaca, non è la prima volta che accade una vicenda simile: nel gennaio dello scorso anno una suora sudamericana di 32 anni partorì a Rieti un bambino di circa 3 chili e mezzo, rivelando che non sapeva di essere incinta; il piccolo fu chiamato Francesco in onore del Pontefice.

Via | Il Messaggero

SPAIN-RELIGION-BEATIFICATION-PORTILLO

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO