Meteo, giorni della Merla: in arrivo aria polare sull'Italia. Rischio valanghe in montagna

Al Nord si attendono gelate, al Sud tempo instabile e precipitazioni.

Non si placa l'ondata di freddo che sta investendo l'Italia in questi giorni, anzi, le temperature continueranno a calare e sono attesi gelo e neve al sud, con rischio di valanghe in montagna, e tempo instabile con qualche precipitazione al Sud.

Oggi il cielo è nuvoloso o molto nuvoloso sulle regioni adriatiche, nel Sud e nelle Isole, mentre al Nord il tempo è piuttosto bello. Marche, Abruzzo, Molise e Puglia saranno interessante da piogge deboli e isolate nel pomeriggio e in alcuni casi ci saranno anche veri e propri temporali e in alcuni casi nevicate fino a quota 800-1000 metri. Sull'Appennino Marchigiano e Abruzzese potrebbe arrivare la neve anche a quote oltre i 300-400 metri.

Le temperature stanno calando ovunque e al Centro-Sud ci sono venti settentionali piuttosto freddi che fanno sembrare l'aria ancora più fredda di quanto non sia, infatti, se c'è un grado, con un vento a 50 km/h di velocità il nostro corpo percepisce una temperatura di -6 gradi.

Tra martedì 27 e mercoledì 28 gennaio il tempo dovrebbe migliorare gradualmente al Centro-Sud, perché ci sarà meno instabilità e il freddo rientrerà nelle medie del periodo, poi tra giovedì 29 e venerdì 30 gennaio le temperature povrebbero addirittura salire tra le regioni centrali e meridionali. Giovedì, comunque, sarà il primo dei giorni della Merla.

Nel weekend dovrebbe arrivare un vortice di bassa pressione che porterà con sé una fase piuttosto perturbata, tuttavia non dovrebbe esserci un'ondata di gelo eccezionale. Ci saranno comunque vento forte e maltempo, ma, poiché si tratta di aria artica marittima, che è meno fredda dell'aria artica continentale, sarà un freddo comunque sopportabile. Inoltre la barriera alpina proteggerà gran parte del territorio investito dalle correnti artiche.

Occorre fare particolare attenzione in montagna perché, a causa delle abbondanti nevicate che ci sono state nel weekend appena trascorso, c'è il rischio che si formino delle valanghe. L'Associazione Interregionale Neve e Valanghe, infatti, per ora indica un grado 3, dunque marcato, di rischio sulle Alpi Pennine e Lepontine.

Aria polare in Italia giorni della Merla

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO