Francia, scoperta una presunta cellula jihadista: otto arresti

Sette uomini e una donna sono stati arrestati nella Seine-Saint Denis e nel lionnese nell’ambito di un’operazione contro le cellule jihadiste in Francia

Otto persone sospettate di far parte di una cellula jihadista sono state fermate nella mattinata di martedì 3 febbraio nelle regioni di Seine-Saint Denis e nei pressi di Lione. Le otto persone arrestate sono attualmente “gardé a vue” come ha specificato il ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve:

Questi individui sono sospettati di partecipare attivamente all’arruolamento di giovani francesi nello jihadismo,

ha precisato il ministro su Twitter.

Le persone fermate sono sette uomini e una donna di età compresa fra i 21 e i 46 anni. Tre di essi sono stati in Siria e sono rientrati in Francia nello scorso dicembre. Originari della Turchia e del Maghreb fanno parte di una rete con base nell’Île de France i cui membri hanno raggiunto la Siria in tre ondate: maggio 2013, estate 2013 e settembre 2013.

Cazeneuve ha sottolineato come l’operazione sia un’ulteriore dimostrazione della determinazione del Governo francese nella lotta contro lo jihadismo. Il governo stima in circa 1300 il numero di fuoriusciti francesi attualmente cooptati nelle file dei combattenti islamisti in Iraq e Siria. Secondo il ministero dell’Interno sono in corso 161 procedimenti giudiziari riguardanti 547 individui. Contestualmente all’annuncio della cattura, Cazeneuve ha spiegato che da domani, mercoledì 4 febbraio, entrerà in vigore un nuovo decreto di applicazione della legge anti-terrorismo. Il provvedimento entrerà in vigore a meno di un mese dagli attacchi terroristici del 7 e 9 gennaio che hanno fatto 17 vittime.

FRANCE-POLITICS-GOVERNMENT-RELIGION-JUDAISM-CRIF

Via | Le Monde

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO