Cina: neonato cade a terra e muore subito dopo il parto

Cina: un neonato è morto dopo essere stato trascinato a terra per diversi metri

Un terribile caso di malasanità in Cina ha causato la morte di un neonato appena partorito. La madre del bambino, una 45enne di nome Shang Shao incinta di 7 mesi, è stata portata in ospedale dal suo compagno, Pan Mai, subito dopo la rottura del sacco amniotico. Il medico che l'ha visitata al Pronto Soccorso ha deciso di procedere con un parto cesareo nonostante la donna avesse già iniziato il travaglio. Per questo motivo la madre è stata fatta accomodare su una sedia a rotelle per essere trasportata in sala operatoria. dove avrebbe dovuto dare alla luce, prematuramente, suo figlio.

Proprio a questo punto della storia si è verificata la tragedia. Mentre la donna veniva spinta in sala operatoria ha partorito il bambino, che è caduto a terra sbattendo violentemente la testa. Sciaguratamente nessuno si è accorto di quello che stava accadendo e così il povero neonato, ancora attaccato alla madre con il cordone ombelicale, è stato trascinato per diversi metri a terra battendo ripetutamente il capo. Quando le due infermiere che stavano accompagnando la donna in sala operatoria si sono accorte di quello che stava avvenendo hanno allertato i medici, che si sono precipitati a verificare la situazione.

Purtroppo, nonostante un subitaneo ricovero in terapia intensiva, non c'è stato nulla da fare. Qualche ora dopo il neonato è infatti morto a causa della rottura di un vaso sanguigno tra cranio e cervello, provocata proprio dal trascinamento a terra per diversi metri. Un portavoce dell'Ospedale ha parlato di un grave errore commesso da parte del medico che ha ordinato il parto cesareo, il quale sarebbe stato inesperto ed avrebbe dunque dovuto consultare un medico con maggiore esperienza prima di prendere una decisione in merito.

In virtù di questo errore il medico in questione è stato sospeso. Sono stati inoltre puniti anche gli infermieri che stavano trasportando la donna in sala operatoria per aver scelto di utilizzare una sedia a rotelle invece di una lettiga, decisamente più adeguata per una donna in travaglio. Lo stesso portavoce ha definito quello che è avvenuto come "un terribile incidente", manifestando vicinanza alla famiglia vittima di questa tragedia ("il nostro cuore va alla famiglia").

Secondo alcune fonti l'ospedale avrebbe però anche tentato di liquidare i due sfortunati genitori con un ridicolo risarcimento di 5000 yuan (cifra pari a circa 700 euro), rifiutato dalla famiglia che invece ha presentato una richiesta di 200.000 yuan (32mila euro) per veder riconosciuto, almeno in parte, il dolore provato nel "giorno più traumatico della loro vita". Cifre comunque ridicole rispetto al danno causato; in Italia oltre al danno morale sarebbe risarcibile anche il danno da perdita di chance, ossia tutti i benefici morali e, soprattutto, materiali che presumibilmente il bambino divenuto poi adulto avrebbe potuto portare alla famiglia. Infine non è di poco conto neppure il danno biologico subito dalla madre per la gravidanza terminata in tragedia.

Sul misfatto è stata comunque aperta anche un'indagine dalle autorità locali per individuare le responsabilità e punire i colpevoli.

Bambino cinese muore

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO