Nuovi indicatori demografici Istat: nel 2014 minimo storico di nascite

Nel 2014 sono diminuite le nascite in Italia, è il dato peggiore dall'unita del nostro paese. Tutti i dati demografici diffusi dall'Istat.

ITALY-EXPO2015-TOURISM-CULTURE-MILAN

Nel 2014 sono nati 509 mila bambini, è il dato più basso di sempre dall'unità d'Italia, cinquemila in meno rispetto al 2013. Questo il dato che emerge dai nuovi indicatori demografici diffusi oggi dall'Istat. È più alto invece il numero dei morti, 597 mila unità, ma sono comunque meno di quelli dell'anno precedente. Secondo gli ultimi rilevamenti ogni donna nel nostro paese ha in media 1,39 figli, mentre è salita l'età media al parto che nel 2014 è stata di 31,5 anni. Il calo delle nascite non riguarda solo le donne italiane ma anche quelle straniere, che comunque in media procreano di più (1,31 figli contro 1,97).

Un dato positivo riguarda il calo della mortalità, è cresciuta l'aspettativa di vita: un uomo può sperare di raggiungere gli 80,2 anni, mentre le donne vivono mediamamente fino a 84,9 anni. La differenza tra i sessi è in diminuzione, adesso è di soli 4,7 anni.

Lo studio ci indica anche sono aumentati gli stranieri, le iscrizioni dall'estero nel 2014 è di 255 mila unità, mentre sono 26 mila gli italiani che sono rientrati. Il dato sui nostri concittadini di rientro è però controbilanciato da quello sugli italiani che hanno deciso di migrare, nell'ultimo anno sono stati ben 91 mila, solo 48 mila invece gli stranieri che sono partiti.

Sono stati 1 milione e 350 mila i trasferimenti di residenza da un comune all'altro. Il flusso netto di migranti interni più alto riguarda il nord, più 1 per mille, leggermente inferiore il dato che riguarda il centro che si ferma a più 0,9 per mille. È negativo invece il saldo del sud, -2,1 ogni mille residenti.

In generale è stato rilevato un aumento della popolazione italiana residente al primo gennaio 2015, c'è stato infatti un incremento demografico dello 0,4 per mille, che però è il più basso degli ultimi dieci anni. Tradotto in numeri si parla di circa 26 mila persone in più che portano la popolazione a quota 60 milioni e 808 mila residenti. Ma gli italiani sono sempre meno, trend ormai diffuso negli ultimi dieci anni, solo quest'anno si è registrato un saldo negativo di 125 mila unità, a fronte di un aumento dei cittadini stranieri, oggi sono 5 milioni e 73 mila, l'8,3% della popolazione.

Chiudiamo con l'età media che oggi si attesta a quota 44,4 anni. La maggioranza si trova nella fascia che va dai 15 ai 64 anni, ben il 64,4%, le persone over 65 sono il 21,7%, mentre gli under 15 si fermano a quota 13,8%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO